Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
MEDEA 50: PIER PAOLO PASOLINI, MARIA CALLAS E GRADO
ex Cinema Cristallo
Grado
Dal 15/06/19
al 28/07/19
manifesto

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Cultura > Arte > 29 Giugno 2006

Bookmark and Share

Sigmund Freud nella terra dei sogni. Il viaggiatore, il collezionista

Sigmund Freud

() - A 150 anni dalla nascita di Sigmund Freud, la Fondazione Sigmund Freud e i Fora Austriaci di Cultura in tutto il mondo, con il patrocinio del Ministero Austriaco degli Affari Esteri promuovono una serie di iniziative per celebrare il padre della psicoanalisi. In un ideale gemellaggio storico e culturale tra Vienna e Gorizia, dal 25 giugno al 1° ottobre sarà esposta al Castello di Gorizia con il sostegno dell’ Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Gorizia, la mostra Sigmund Freud nella terra dei sogni – il viaggiatore e il collezionista coordinata e curata dal presidente dell’Associazione Culturale Dioniso Pier Giorgio Carizzoni. In anteprima per l’Italia è esposta parte della collezione di oggetti e statuette di interesse archeologico conservati dei musei Sigmund Freud di Vienna e Londra – quelli provenienti dalla capitale inglese sono stati mostrati al pubblico fuori dalla Gran Bretagna una sola volta, nel 1989 alla State University di New York, e mai più riproposti. Le immagini della Vienna di fine ottocento - quando la città era il centro dell’arte, della medicina e della cultura mondiale - provengono invece dalla Biblioteca Nazionale Austriaca di Vienna. A completare la mostra una sezione dedicata alle installazioni ispirate al tema della psicoanalisi realizzate per l’occasione dagli artisti italiani contemporanei Paolo Barlusconi, Ruggero Maggi, Carlo Steiner e Giorgio Valvassori. E l’esposizione delle opere di Herman Mitch, uno dei più importanti artisti austriaci contemporanei.

Leggi le Ultime Notizie >>>