Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 12 Dicembre 2009

Bookmark and Share

Presentato il calendario di Cinemazero, mentre la petizione contro i tagli sfiora le 1000 firme

CALENDARIO DI CINEMAZERO - ABRIELE SALVATORES (FOTO DI MICHELE BAGGIO)

Pordenone (PN) - Hanno quasi raggiunto quota 1.000 a Cinemazero le firme di tanti cittadini pordenonesi appassionati di cinema che hanno sottoscritto la petizione contro i tagli alla cultura previsti dalla finanziaria regionale del FVG promossa dalle associazioni cinematografiche del FVG.

Il pubblico di Cinemazero ha così dimostrato la sua solidarietà all’associazione, che rischia di vedere pesantemente ridimensionate le proprie attività, soprattutto quelle propriamente culturali quali festival, rassegne e Mediateca, che non dispongono di un’adeguata copertura finanziaria e vivono quindi prevalentemente di fondi pubblici. E se è vera la teoria che per ogni persona che firma ce ne sono almeno altre cinque che per un verso o per l’altro vorrebbero firmare, ma non ne hanno ancora avuto la possibilità, i numeri diventano da capogiro.

Molte firme sono state raccolte a Cinemazero anche giovedì scorso, durante gli auguri di Natale e la presentazione del calendario 2010 di Cinemazero, che raccoglie 12 scatti di attori, registi e musicisti che nei mesi scorsi hanno incontrato il pubblico pordenonese: da Nanni Moretti a Gabriele Salvatores, a Francesca Archibugi, Elio Germano, Marco Risi, Paolo Sorrentino, e importanti nomi della musica italiana quali i Marlene Kuntz, Davide Toffolo, Lelio Luttazzi, immortalati nelle sale dell’Aula Magna Centro Studi o durante le rassegne estive organizzate da Cinemazero dai fotografi Michele Baggio ed Elisa Caldana.

«Queste fotografie sono per noi motivo di orgoglio - ha detto il presidente di Cinemazero Renato Cinelli - perché attestano l’elevata qualità delle proposte culturali che quotidianamente offriamo al pubblico pordenonese. Ci si prospetta un anno critico, ma siamo certi del sostegno del nostro pubblico». La presentazione del Calendario 2010, il primo nella trentennale storia di Cinemazero, è stata possibile solo grazie all’intervento delle Grafiche Risma che, con encomiabile intelligenza, hanno sostenuto tutto il peso economico dell’iniziativa, facendo a Cinemazedro un vero e proprio “regalo di Natale” in questo momento di crisi per tutto il settore.

Un modo concreto per sostenere l’attività di Cinemazero è quello, quindi, di rinnovare o sottoscrivere la CinemazeroCard 2010 e magari proporla ai propri amici e parenti, o pensarla come originale regalo di Natale “cinematografico”. Sono moltissimi i vantaggi offerti dalla CinemazeroCard (che ha un costo annuCALENDARIO DI CINEMAZERO - FILIPPO TIMI (FOTO DI ELISA CALDANA)ale di soli 12 euro): agevolazioni sui prezzi dei biglietti e sugli abbonamenti, sconti in molti negozi e ristoranti della città ecc.
Altro modo per sostenere l’attività di Cinemazero è proprio quello di regalare il calendario 2010, acquistabile presso la cassa del cinema o alla Mediateca Pordenone in piazza della Motta.

INFO: www.cinemazero.it

Leggi le Ultime Notizie >>>