Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 07 Dicembre 2009

Bookmark and Share

Nuovi appuntamenti a Sacile e Pordenone con la rassegna “Gli occhi dell’Africa”

"Barakat!", di Djamila Sahraoui

Sacile - Pordenone (PN) - Nuovi appuntamenti a Sacile e Pordenone con la rassegna “Gli occhi dell’Africa”, che propone due pellicole dedicate all’Algeria: mercoledì 9 dicembre al cinema Zancanaro di Sacile, ore 20.45, in programma il film "Barakat!", storia di due coraggiose donne algerine in lotta contro discriminazioni e violenze, mentre giovedì 10 dicembre a Cinemazero, Pordenone, ore 20.45, verrà invece proiettato "Mascarades", altro film algerino che però ci racconta la voglia di ridere e divertirsi di questo popolo africano.

Nel film "Barakat!", di Djamila Sahraoui, ambientato in un’Algeria ancora vittima del fanatismo integralista, due donne, Amel e Khadidja, partono alla ricerca del marito della donna più giovane rapito a causa dei suoi coraggiosi articoli. Il loro percorso, denso di pericoli e di scoperte, permetterà alle due amiche di conoscersi più a fondo, di accettare le rispettive differenze generazionali e di sentirsi solidali nella lotta contro ogni discriminazione e violenza. Il finale lancia un chiaro segnale di pace.

"Mascarades", del regista Lyes Salem, uscito in Algeria in pieno ramadan, presentato all’ultima edizione del Festival del Cinema Africano, è una commedia briosa e irriverente, che porta una vera boccata d’aria nel panorama del cinema algerino. Il regista Lyes Salem interpreta con divertita distanza anche il baffuto Mounir, un giovane nato e cresciuto in un villaggio montuoso degli Aurès, che si guadagna da vivere facendo il giardiniere nella villa del ricco e inaccessibile Colonnello.

Mounir ha la brillante pensata di inventarsi le nozze - inesistenti - della sorella: la commedia gira così intorno ad un matrimonio senza marito e mostra come l’obbligo di salvare a tutti i costi le apparenze possa stravolgere la realtà e diventare un’ossessione. I giovani algerini hanno apprezzato moltissimo il film, ma Salem si rivolge con altrettanta convinzione a quanti in Europa si cullano dietro facili fantasmi: “Ho voluto fare un film che non ricada nei luoghi comuni, che non offra spazio alla vittimizzazione: gli algerini sanno divertirsi, amano le commedie, e hanno molta autoironia!”.

Ingreso libero a entrambe le proiezioni.

INFO: www.cinemazero.org/

-----------------------

"Gli Occhi dell’Africa" è un’iniziativa di:
Cinemazero
Caritas Diocesana di Concordia – Pordenone
L’AltraMetà - Pordenone

In collaborazione con:
Officine d’autore San Daniele del Friuli
La Cineteca del Friuli Gemona del Friuli
Comune di Sacile Assessorato alla Cultura
Centro Espressioni Cinematografiche Udine
Time For Africa Udine

Con il sostegno di:
Provincia di Pordenone
Comune di Pordenone
BCC Pordenonese
Centro Servizi Volontariato Friuli Venezia Giulia





Leggi le Ultime Notizie >>>