Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 01 Dicembre 2009

Bookmark and Share

"Gli occhi dell’Africa" presenta il documentario “Il colore delle parole”, di Marco Simon Puccioni

“Il colore delle parole”, di Marco Simon Puccioni

Pordenone (PN) - L’Africa a casa nostra: giovedì 3 dicembre a Pordenone, Cinemazero, alle ore 20.45, e sabato 12 dicembre a San Daniele del Friuli, Cinema Splendor, alle ore 21, a ingresso libero, la rassegna “Gli occhi dell’Africa” continua con un film che racconta quel continente nero ormai così vicino a noi, perché rappresentato da tutte le persone immigrate che lavorano e vivono nel nostro paese.

In programma infatti la proiezione di “Il colore delle parole”, documentario del regista italiano Marco Simon Puccioni, autore di documentari e fiction per diverse trasmissioni televisive e impegnato nel veicolare, attraverso il cinema, importanti messaggi per la difesa dei diritti umani. Attraverso questo lavoro il regista, in un momento socio–politico delicato e imbarazzante relativamente alle questioni dell’immigrazione clandestina, interviene a far luce sulle problematiche di adattamento degli extracomunitari nel nostro paese.

Teodoro è poeta, Martin è musicista e informatico, Justin sindacalista e Steve mediatore culturale. Sono questi i protagonisti di “Il Colore delle parole”. Tutti vivono e lavorano in Italia da oltre trent’anni, sono africani e non sono ancora cittadini italiani. Questo documentario esplora il loro mondo e la condizione di chi si batte per il diritto all’integrazione perché “migrare non è un reato!” – come dice uno dei protagonisti.

Presentato anche nell’ambito della sezione Orizzonti dell’ultima Mostra del Cinema di Venezia, un progetto come “Il colore delle parole” apre a un aspetto tanto importante quanto poco considerato: il punto di vista dello straniero sulle nostre politiche di immigrazione. La Storia italiana degli ultimi trent'anni, dall'assassinio di Aldo Moro a quello del giovane rifugiato Jerry Masslo, dalla Legge Martelli al Pacchetto Sicurezza, viene riletta attraverso la memoria storica dei quattro testimoni privilegiati protagonisti del documentario. Un’opera che ha il pregio di farci rileggere la storia di un paese, il nostro, che procede troppo lentamente nel prendere coscienza del fenomeno immigrazione.

Il programma dettagliato della retrospettiva “Gli Occhi dell’Africa” è su: www.cinemazero.org
www.cinemasplendor.it

-----------------------

Retrospettiva “Gli occhi dell’Africa”
Un’iniziativa di
Cinemazero
Caritas Diocesana di Concordia – Pordenone
L’AltraMetà - Pordenone

In collaborazione con
Officine d’autore San Daniele del Friuli
La Cineteca del Friuli Gemona del Friuli
Comune di Sacile Assessorato alla Cultura
Centro Espressioni Cinematografiche Udine
Time For Africa Udine

Con il sostegno di
Provincia di Pordenone
Comune di Pordenone
BCC Pordenonese
Centro Servizi Volontariato Friuli Venezia Giulia

Leggi le Ultime Notizie >>>