Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 16 Ottobre 2009

Bookmark and Share

Premio Luchetta: giuria e vincitori al Quirinale dal Presidente Giorgio Napolitano

Palazzo del Quirinale (Roma)

Roma (--) - «La stampa libera come valore, presidio e discrimine che permette di distinguere la democrazia dal dispotismo»: lo ha affermato con forza oggi il presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, in occasione della Giornata nazionale dell’informazione che si è svolta, in mattinata, nel Salone dei Corazzieri al Quirinale, e che ha riunito i Premi giornalistici promossi in Italia con l’adesione della Presidenza della Repubblica. Alla cerimonia, prezioso riferimento per i maggiori rappresentanti dell’informazione italiana, hanno preso parte per il terzo anno promotori, giuria e vincitori del Premio giornalistico Marco Luchetta, che nel luglio scorso aveva siglato la sua VI edizione, in Piazza Unità d’Italia a Trieste, con la serata “I nostri Angeli”, promossa dalla Fondazione Luchetta-Ota-D’Angelo-Hrovatin per i bambini vittime della guerra in collaborazione con la Rai.

E questa mattina, con il presidente della Fondazione Luchetta Enzo Angiolini hanno fatto tappa al Quirinale Nico Piro, vincitore del Premio Luchetta 2009 per la Tv e Gaetano Nicois, premio Ota per le migliori immagini televisive. Oltre a loro erano presenti Angela Buttiglione, presidente della giuria del Premio, i direttori del Piccolo, Paolo Possamai, del Messaggero Veneto Andrea Filippi e del Primorski Dnevnik Dusan Udovic, il direttore di Sky TG24 Emilio Carelli, il vicedirettore del TG5 Mediaset Toni Capuozzo, il giornalista Pino Aprile e il direttore di Raiuno Mauro Mazza, per cinque edizioni componente della giuria.

Il Presidente Napolitano ha scelto un intervento breve quanto incisivo («comprenderete che, a conclusione di una settimana piuttosto densa e ricca di interventi e comunicazioni, per senso della misura non mi soffermerò ulteriormente su temi di carattere politico-istituzionale») per riprendere il filo di argomenti che rientrano nell’attualità del dibattito e della cronaca: «in tema di informazione e stampa si rendono necessarie attente verifiche normative, ritengo che l’esame vada condotto in sede europea e non in un solo Paese», ha spiegato Napolitano, sottolineando, a conclusione del suo intervento, che «talune istituzioni andrebbero tenute fuori dalla mischia politica e mediatica».

Alla Giornata dell’Informazione 2009, questa mattina, anche gli interventi del presidente della stampa italiana Lorenzo Del Boca, che ha ringraziato il presidente Napolitano «per l’udienza così speciale concessa al mondo dell’informazione in un momento certo particolarmente delicato».

In rappresentanza degli eventi giornalistici nazionali sono state assegnate le “Grolle” del tradizionale Premio Saint Vincent di giornalismo, la manifestazione che proprio quest’anno ha festeggiato sessanta edizioni: premiato speciale il senatore Giulio Andreotti. Dal 2004 ad oggi sono circa un migliaio i servizi e reportage pervenuti alla giuria del Premio Luchetta. Sarà presto on line il bando per l’edizione 2010 (info: www.premioluchetta.it e www.fondazioneluchetta.org).

Nel pomeriggio di oggi, inoltre, si è svolto, presso la Sala degli Atti Parlamentari del Senato, l’incontro dedicatPremio Luchetta - logoo alla Fondazione Luchetta-Ota-D’Angelo-Hrovatin per i bambini vittime della guerra, promosso dall’Associazione Triestini e Goriziani in Roma, con il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Per l’occasione sono stati illustrati da Enzo Angiolini, presidente della Fondazione, l’attività e gli obiettivi raggiunti in questi primi quindici anni di vita.

Leggi le Ultime Notizie >>>