Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 22 Settembre 2009

Presentata a Udine la 40ª edizione della Mostra della Mela di Pantianicco

Mostra Regionale della Mela

Udine (UD) - Festeggia i suoi “primi quarant’anni” la kermesse dedicata alla mela del Friuli Venezia Giulia: dal 25 settembre al 4 ottobre 2009, negli spazi della nuova Casa del Sidro di Pantianicco (Udine), è infatti in programma la 40ª edizione della Mostra della Mela in Friuli Venezia Giulia, tradizionale appuntamento di inizio autunno promosso dalla Pro Loco di Pantianicco con il Comune di Mereto di Tomba, presentato questa mattina a Udine.

Degustazioni dunque – della mela e delle sue gustose “declinazioni”: dal succo al sidro, dall’aceto ai dolci e alle torte, al miele di melo - ma anche convegni tecnici sulla melicoltura, su api e miele e sull’agricoltura “al femminile”: queste le caratteristiche salienti della manifestazione che troverà un momento importante nel consueto Convegno tecnico in programma sabato 26 settembre, alle 18, alla presenza dell’assessore Regionale alle Risorse Agricole Claudio Violino, del direttore dell’ERSA, Mirko Bellini, di esperti e operatori del settore.

Senza dimenticare l’ormai imperdibile appuntamento con Miss Mela, la reginetta della bellezza “al naturale”, che verrà eletta venerdì 2 ottobre. L’elezione di Miss Mela 2009 consentirà alla prescelta, così come alle altre ‘reginette’ di bellezza individuate dalla giuria, di accedere alle fasi di selezione per il titolo di Miss Alpe Adria International.

venerdì 25 settembre la classifica delle mele in concorso aprirà la 40ª edizione della manifestazione, e vanno poi ricordate le competizioni del succo, dell’aceto e del sidro di mela, con la partecipazione di molti produttori centro-europei, che si concluderanno sempre nel pomeriggio di sabato 26 settembre con la proclamazione dei vincitori. Sabato 3 ottobre sono previsti ulteriori concorsi dedicati a dolci a base di di mela e mieli, per una prelibata full immersion nei mille gusti, profumi e sapori della regina della frutta autunnale.

Sempre sabato, alle 20.30, non mancherà di suscitare interesse il convegno sul tema “Perchè le api muoiono?”, che riprende le scoperte di autorevoli ambientalisti, i quali hanno individuato nelle api vere e proprie “sentinelle del pianeta”, capaci di generare un nettare – il miele, appunto – che sorprende per le sue straordinarie proprietà.

Ma la cifra caratterizzante della Mostra della Mela è come sempre l’assegnazione del Premio Speciale Mela Friuli, che nel 2009 ha visto impegnate circa una settantina di aziende frutticole della regione per l’individuazione della migliore azienda della melicoltura targata Friuli Venezia Giulia. In Friuli Venezia Giulia il melo è coltivato tra i 1200 e i 1400 ettari su un territorio favorevole, ricco di acqua e luce, che ha prodotto nel 2009, circa 600mila quintali. Quest’anno, si conferma quindi un’ottima produzione, per qualità e pezzatura, con andamento di mercato legato alle difficoltà dell’economia nazionale.

Anche in questa edizione le aziende partecipanti al Premio Speciale Mela Friuli sono state visitate e valutate da una commissione tecnica, composta da Paolo Ermacora dell’ Università degli Studi di Udine, Facoltà di Agraria- Dipartimento Scienze della Alimentazione (presidente), Emilio Beltrame dell’Assessorato Agricoltura regionale, Daniele Della Toffola e Baldovino Toffolutti dell’ A.R.P.A, Michele Fabro della Provincia di Udine, Guido Genetti direttore della Friul-Fruct di Spilimbergo, Cristian Vicedomini della Ciase - Coldiretti, Luigi Fabro dell’ E.R.S.A. FVG, Lorenzo Cimenti della Comunità Montana Torre, Natisone e Collio, Walter Eschgfaeller tecnico frutticolo, e dai rappresentanti della Proloco Pantianicco. La commissione verifica sul campo lo stato fitosanitario delle piante, la produttività, il management aziendale e naturalmente la qualità varietale di ogni azienda.

Di particolare interesse, sempre sul piano tecnico, sarà anche il convegno in programma domenica 27 settembre (ore 12), dedicato al “Ruolo dell’agricoltura femminile nello sviluppo locale e dei servizi alle persone”, iniziativa a cura delle Donne Impresa della Coldiretti Udine.

Domenica 4 ottobre, alle 9.30, si rinnova l’appuntamento con uno degli eventi più suggestivi della Mostra della Mela friulana: la 21^ Marcia fra i meli, tradizionale passeggiata non competitiva rivolta a grandi e piccini, a famiglie e podisti.

Una segnalazione speciale merita senz’altro la sede della Mostra: la Casa del Sidro di Pantianicco che ospita le degustazioni del succo di mela e del sidro di mele e di pere, il Convegno tecnico e le premiazioni dei concorsi in occasione della Mostra della Mela. Ma resta visitabile anche durante l'anno, offrendo in vendita i prodotti più svariati e le prelibatezze derivate dalla mela: succo, sidro, aceto di mele, miele di melo, marmellate, mele essiccate...Fiore all’occhiello della Casa sarà, secondo i progetti, il piccolo museo con la storia e i documenti del luogo, in fase di prossima predisposizione così come la biblioteca interamente dedicata alla mela, la prima in assoluto a livello nazionale ed internazionale.

MOSTRE, SPETTACOLI E INTRATTENIMENTO
Ritorna, con la 40ª Mostra Regionale della Mela, anche la Mostra dedicata a “La mela, il pomo per tutte le stagioni” ideata e curata da Patrizia Novajra, con storie e leggende e con un florilegio di appetitose ricette che si alterneranno nei pannelli in esposizione, per viaggiare, anche con gli occhi e con la fantasia, nel suggestivo mondo della mela.

Un prezioso excursus nella storia di questo frutto e nei molteplici omaggi tributati dall’arte alla mela. La mostra punta i riflettori su oltre 80 varietà autoctone di mele regionali catalogate dall’ERSA, per risalire fino alle più antiche origini del frutto proibito. Si rinnoverà anche l’approfondimento culturale dedicato al suggestivo sito archeologico di Grovis, che si estende nell’area del Medio Friuli, a oriente di Pantianicco nei Comuni di Basiliano e Mereto di Tomba, lungo la strada provinciale Sedegliano – Udine.

La ricchezza storica e culturale di questo insediamento è stata confermata dalla conclusione della seconda campagna di scavi archeespositore con le mele in concorsoologici, intorno al noto tumulo funerario ritrovato in loco: e a questo sito di grande fascino è dedicato l’incontro in programma giovedì primo ottobre (ore 20.30), sul tema “Abitare in campagna in età romana. Dieci anni di scavi nel sito archeologico di Grovis”.

Info: Pro Loco Pantianicco,
tel. 0432.860075
www.prolocopantianicco.it

Leggi le Ultime Notizie >>>