Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 14 Luglio 2009

Marcello D’Olivo: Baghdad e Ecotown, le immagini di una città possibile

Marcello D’Olivo: Baghdad e Ecotown, le immagini di una città possibile

Udine (UD) - Prosegue a Udine la mostra "Marcello D’Olivo: Baghdad e Ecotown, le immagini di una città possibile". Due tra i momenti più significativi della poetica architettonica di uno straordinario architetto udinese: il Monumento al Milite Ignoto di Baghdad e i progetti per Ecotown, città ecologica immaginata e mai del tutto realizzata. Saranno queste due opere le protagoniste di “Marcello D’Olivo. Baghdad e Ecotown, le immagini di una città possibile”, la mostra allestita alle Gallerie del Progetto di Palazzo Morpurgo di Udine e aperta fino al 18 ottobre.

Articolata in due sezioni, l’esposizione proporrà i risultati della catalogazione sistematica effettuata sui progetti messi a punto da D’Olivo per la capitale irachena e per Ecotown, affiancati nel percorso espositivo da ampi apparati documentari e fotografici e da una sezione dedicata all’attività pittorica di D’Olivo. Nel cuore della città di Baghdad, D’Olivo costruì a partire dal 1979 il monumento celebrativo al Milite Ignoto su commissione di Saddam Hussein: un progetto di grande valore plastico, di ardita concezione strutturale e di raffinata esecuzione. Fotografie d’epoca, immagini recenti, documenti e disegni originali ricostruiranno le vicende architettoniche di questo straordinario progetto.

La seconda parte del percorso sarà invece riservata ad Ecotlocandina mostraown, proposta urbanistica inizialmente concepita per il territorio compreso tra Padova, Mestre e Treviso. In questa sezione saranno raccolti non solo schizzi e disegni, ma anche materiali per lo più inediti, che permetteranno di approfondire le conoscenze su un aspetto ancora poco indagato dell’attività progettuale dell’architetto.

Info: www.udinecultura.it

Leggi le Ultime Notizie >>>