Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Alla Biblioteca statale Isontina le fotografie di Mauro Mikulin
Gorizia
Dal 14/11/19
al 29/11/19
La locandine
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
OMAGGIO AL “RINASCIMENTO DI PORDENONE” IN MUSICA, NEL TEMPO DI LEONARDO E ISABELLA D’ESTE
Museo civico d'arte Palazzo Ricchieri
Pordenone
Il 09/11/19
Barocco_Europeo_Contrarco Consort

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

 

Notizie > Attualità > 27 Maggio 2006

Bookmark and Share

A scuola con il progetto Imprenderò

() - Trieste - In piazza sant'Antonio a Trieste hanno presentato oggi i loro progetti le scuole che partecipano a 'Officina studenti' uno dei filoni di Imprenderò, iniziativa promossa e finanziata dalla Regione, nell'ambito del programma comunitario Obiettivo 3 2000-06, al fine di diffondere la cultura d'impresa in Friuli Venezia Giulia.

I ragazzi di 27 scuole della regione hanno creato all'interno dell'ambito scolastico vere e proprie imprese, dotate di business plan, piani di produzione responsabile e bilanci. Progetti completi che oggi sono stati sottoposti al vaglio della giuria prima della premiazione, che avrà luogo mercoledì prossimo alla Stazione Marittima di Trieste.

Tutti i lavori degli studenti sono assolutamente originali ed interessanti, ha detto l'assessore regionale alla Formazione, Lavoro, Università e Ricerca, sottolineando che alcuni denotano una creatività che sembra di buon auspicio per un Friuli Venezia Giulia che vuole essere 'regione dell'innovazione'.

Ma soprattutto, ha indicato, questi progetti ci dicono come dovrebbe essere - e dovrà essere - la scuola di domani. Una scuola in cui l'imprenditorialità diventi materia di studio sin dalla più tenera età, stimolando i ragazzi con tecniche formative non tradizionali a partire dal gioco per i più piccoli per arrivare, con i più grandi, alla simulazione del progetto e della gestione d'azienda.

In una regione che ha creato il suo sviluppo negli ultimi 20 anni proprio grazie ad una diffusa spinta imprenditoriale, la cultura d'impresa va incoraggiata e diffusa affinché questa risorsa così importante, ha detto l'assessore, non vada persa.

Leggi le Ultime Notizie >>>