Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 14 Giugno 2009

Bookmark and Share

Conclusa l’iniziativa “Operazione Canale Pulito” a Ponterosso

Canale di Ponterosso

Trieste (TS) - Si e’ svolta ieri pomeriggio, sabato 13 giugno, l’iniziativa di sensibilizzazione ambientale “Operazione Canale Pulito” co-organizzata da Holiday S.a.s. Divisione Ecologia e Comune di Trieste Assessorato Sviluppo Economico e Turismo e in collaborazione con AcegasAps S.p.A. e consistente in un intervento di pulizia del fondale del Canale di Ponterosso, nel tratto compreso tra via Roma e lo sbocco in mare.

Scopo dell’iniziativa - che ha richiamato attorno al canale decine di cittadini incuriositi dalle operazioni svolte dai sommozzatori a bordo di due canotti e un’imbarcazione in vetroresina e da una gru - era quello di sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di rispettare i fondali marini. Come ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Trieste, Paolo Rovis, “la manifestazione ha avuto un ottimo risultato” e per questo ha voluto ringraziare di cuore tutti i partecipanti ai quali, ha aggiunto, “chiederemo la disponibilita’ a ripetere l’iniziativa a fine estate per completare il lavoro”.
“Nel frattempo - ha concluso Rovis - auspico che i cittadini facciano la loro parte avendo cura di uno dei luoghi piu’ suggestivi della nostra citta’”.

Alla manifestazione, fortemente simbolica, hanno preso parte una quarantina di volontari di Sub Sea Club Trieste, Aquafun Diving Academy di Trieste e del Corpo Pompieri Volontari di Trieste oltre a tre rappresentanti di AcegasAps, presente con un responsabile e due operatori. Sono stati 18 i sommozzatori che si sono immersi per circa due ore nello specchio d’acqua, contribuendo al recupero di materiale che ha riempito 6 contenitori da 1000 litri poi avviati allo smaltimento differenziato. In particolare, 1 di vetro, 2 di plastica, 2 di metallo e 1 di pneumatici. Molto variegata e in qualche caso anche singolare la tipologia dei rifiuti ripescati: tra questi 7 panettoni di cemento, 2 carrelli del supermercato, un distributore di giornali in metallo, un motore fuoribordo, decine di sedie da bar, una colonnina di metallo, sanitari, vasi da notte, un cellulare, un mazzo di chiavi, scarichi di motorini, ancore, ceste di plastica per frutta e verdura, birilli dei lavori in corso, oltre a numerose bottiglie di plastica, bicchieri e lattine, copertoni, accessori da barca e batterie d’automobile.
Sponsor ufficiale della manifestazione era Radioattività, intervenuta con alcuni collegamenti in diretta con i protagonisti delle operazioni di pulizia e recupero.

Nel dettaglio, le operazioni di pulizia sono state svolte da due squadre di volontari: una formata da una trentina di subacquei che hanno scandagliato il fondale asportando i rifiuti abbandonati, e una seconda squadra che ha provveduto allo stoccaggio del materiale recuperato, differenziandolo per tipologia in appositi cassonetti. Con un’autopompa del Corpo Pompieri Volontari di Trieste e’ stata infine effettuata la pulizia delle banchine.
Contestualmente, sulla terra ferma e’ stato allestito un “punto informativo”, dove gli organizzatori hanno illustrato alla cittadinanza le finalità di un’iniziativa alquanto insolita, che si prefiggeva di stimolare un doveroso rispetto per l’ambiente in generale e in particolare per il mondo acquatico.

La manifestazione ha rappresentato un evento celebrativo dell’annuale “Giornata Mondiale dell’Ambiente”, istituita nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e che viene celebrata il 5 giugno contemporaneamente in più di 100 paesi nel mondo con lo scopo di focalizzare l’attenzione della popolazione planetaria e dei politici sulle problematiche ambientali che riguardano il pianeta.

L’iniziativa rientra nel quadro delle azioni svolte da Holiday S.a.s., da sempre attenta al rispetto dell’ambiente e alla lotta all’inquinamento, attuate attraverso la promozione di eventi e seminari, non ultimi quelli sul trattamento delle acque di prima pioggia presso la Camera di Commercio di Trieste, e la partecipazione a fiere e convegni del settore, come Ecomondo di Rimini ed ECOLOGIA & ECONOMIA a Genova.

Non a caso nel 2004 è stata fondata Holiday Divisione Ecologia, nuovo ramo d’azienda della Holiday Sas specializzato nella fornitura di soluzioni tecnologiche per la tutela dell’ambiente.
Attiva soprattutto nel campo del trattamento delle acque reflue, Holiday Divisione Ecologia vuole con questa iniziativa stimolare i cittadini a una maggiore educazione ambientale e sensibilizzare la Pubblica Amministrazione verso la prevenzione dell’inquinamento generato dalle acque di prima pioggia, trascinatrici, nel loro scorrere verso lo scarico, di sostanze tossiche quali oli emulsionati e idrocarburi di derivazione petrolifera.

"Con questa iniziativa – ha concluso il General manager di Holiday Sas, Marino Mennuni - Holiday Divisione ecologia ha voluto sensibilizzare l'opinione pubblica, ma anche e soprattutto le istituzioni, sul fatto che si può e si deve fare qualcosa (di più) per salvaguardare l'ambiente e soprattutto il nostro mare anche per mezzo di sistemi semplici ed innovativi come i nostri filtri che - se posizionati opportunamente - permettono di bloccare tutte quelle sostanze inquinanti come benzina, olio e idrocarburi (rilasciati da automobili, bus e mezzi stradali) che, al primo temporale, finiscono inevitabilmente per essere trascinate in mare o nelle fognature. Provocando i danni che ben si possono immaginare. Basti pensare che un solo litro di olio esausto che finisce nel mare ricopre un chilometro quadrato d'acqua con una pellicola di un millimetro. Eppure le norme che impongono di bloccare le acque di prima pioggia esistono: basta solo volerle applicare. Avremo così un mare più pulito e potremo lasciare un ambiente più pulito ai nostri figli. E per questo, consentitemi un invito finale alle aziende pubbliche, ma anche agli enti, affinchè attraverso il proprio buon esempio, con un semplice gesto e un minimo investimento possano indicare anche alle aziende private le strade intraprendere un cammino virtuoso nella direzione della salvagurdia ambientale".

La manifestazione si e’ conclusa con la consegna dei diplomi ai partecipanti e un brindisi.

Altre informazioni su:
www.holidaysignals.com
www.ecosystem3000.it

Leggi le Ultime Notizie >>>