Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 08 Aprile 2009

Bookmark and Share

Presentato “Il coccodrillo luminoso e altre storie”, guida per la didattica dell’audiovisivo

“Il coccodrillo luminoso e altre storie. Teoria e pratica dell’audiovisivo a scuola”

Trieste (TS) - “Quello dell’immagine oggi non è più un linguaggio fra i tanti, ma è il linguaggio principale con cui i giovani si confrontano e ragionano. Ecco perché la didattica degli audiovisivi non può più restare fuori dai programmi scolastici. Occorre fornire alle giovani generazioni strumenti efficaci per imparare a leggere le immagini in modo critico”. Sono queste le parole con cui Manlio Piva, formatore e docente di Didattica del Cinema e dell’Audiovisivo al D.A.M.S. di Padova, ha recentemente parlato del suo ultimo libro, “Il coccodrillo luminoso e altre storie. Teoria e pratica dell’audiovisivo a scuola”. Il manuale è stato presentato a Trieste, martedì 7 aprile, alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Trieste in via Principe di Montfort, 3.

Schietto, colloquiale, calato nel vivo delle più disparate realtà formative, il libro vuole essere un’utile risorsa per tutti coloro che, nelle scuole dell’obbligo o in altri contesti educativi, vogliano affrontare con metodi laboratoriali la didattica dell’audiovisivo.
La pubblicazione è edita dall’Associazione culturale Cinemazero di Pordenone, da anni attiva, attraverso la Mediateca Pordenone, nella formazione delle nuove generazioni al linguaggio del cinema, e più in generale delle immagini, attraverso proiezioni guidate e laboratori didattici svolti nelle scuole di tutta la provincia di Pordenone. Alla presentazione sono intervenuti, oltre all’autore, anche Luciano De Giusti, docente di Storia del Cinema e Teorie e Tecniche del Linguaggio Cinematografico all’Università di Trieste, Piero Colussi, consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia, Luca Giuliani, direttore della Cineteca del Museo Nazionale del Cinema di Torino, Riccardo Costantini di Cinemazero, formatore e docente universitario.

“Il coccodrillo luminoso e altre storie. Teoria e pratica dell’audiovisivo a scuola” teorizza e sviluppa una serie di moduli e strategie didattiche per l’insegnamento e la comprensione del testo audiovisivo, spaziando dai film delle origini alle produzioni hollywoodiane, dai pittori medievali ai film di propaganda, dagli spot ai videoclip al telegiornale... Il punto di vista da cui parte l’autore, Manlio Piva, consulente per le attività didattiche della Mediateca Pordenone di Cinemazero, è rappresentato dall’immagine simbolica di un coccodrillo che illumina, fa luce, proprio con e sulle immagini, per cercare di capirle meglio, e con esse di capire meglio il mondo in cui viviamo, il nostro modo di leggere il reale, da uomini-videns quali siamo diventati.

Il sistema della comunicazione visiva ha prodotto infatti tutta una serie di nuovi codici, ne ha rinverdito altri, mentre quelli ai quali generazioni e generazioni di lettori si erano abituati stanno scomparendo sullo sfondo, come troppo complessi. Il coccodrillo luminoso si destreggia e vorrebbe insegnare a destreggiarsi fra i meandri di questa rivoluzione iconica, per molti ancora così difficile da accettare e da inserire in un organico programma formativo, didattico. Insomma, un universo luminoso che merita di essere un po’ meglio illuminato.

Aperto alle più svariate necessità didattiche, il libro introduce e segue il Formatore alla scoperta del linguaggio audiovisivo in relazione alla sua evoluzione storico-tecnologica, nella sua specificità testuale e come ausilio formativo e concettuale. Ricco di spunti didattici e operativi, mette al centro la necessaria riflessione epistemologica e gli obiettivi formativi legati ai media elettronici e alla loro fruizione da parte dei giovani e dei meno giovani.

Manlio Piva è consulente per le attività didattiche della Mediateca Pordenone di Cinemazero. Laureatosi in Lettere a Padova, nel 2003 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Discipline dello Spettacolo presso il D.A.M.S. di Bologna. Docente a contratto di Didattica del Cinema e dell’Audiovisivo al D.A.M.S. di Padova e di Teoria e Tecnica della Comunicazione di Massa a Scienze della Formazione, è da anni Formatore presso l’IRRE Veneto e insegnante di Radio Cinema e TV al Liceo della Comunicazione di Conegliano (Tv). Autore di svariati articoli e saggi critici, sperimentatore di format radiofonici, ha pubblicato una monografia sul regista francese Robert Bresson (“L’inquadratura sonora”, Esedra, Padova, 2004).

Le attività della Mediateca Pordenone di Cinemazero sono sostenute da: Regione Autonoma FVG, Comune di Pordenone, Provincia di Pordenone, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pordenone, Friuladria Credit Agricole.

Per maggiori informazioni: Cinemazero di Pordenone, Piazza della Motta-exConvento San Francesco; tel. 0434.520404; fax 0434.522603; e-mail: ufficiostampa@cinemazero.it; sito web: www.cinemazero.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>