Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 04 Marzo 2009

Microstorie affollano il confine

microstorie affollano il confine

Trieste (TS) - La scomparsa dei confini, in un territorio che è stato segnato drammaticamente da due guerre mondiali e dalla “cortina di ferro”, è un fatto di grande rilevanza storica. Ma come percepiscono e vivono questa nuova situazione, frutto della comune adesione all’Unione Europea, i cittadini italiani e sloveni che sono nati e vissuti con il “confine dentro”? Per cercare di capire e per promuovere una reciproca comunicazione, il Corecom Friuli Venezia Giulia, che da anni segue la realtà transfrontaliera, ha promosso un intervento di arte pubblica e relazionale intitolato “microstorie affollano il confine” che si è svolto nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre 2008.

Il progetto “microstorie affollano il confine” è stato sviluppato dagli artisti triestini Roberta Cianciola e Massimo Premuda che hanno investigato su ricadute ed abitudini della popolazione transfrontaliera dopo la caduta del confine fra Italia e Slovenia, cercando di “ripopolare”, per un intero mese tra luglio ed agosto, l’area ormai dismessa del valico di Confine di Rabuiese con “microinterviste” alla gente che vive il confine. Il monitoraggio delle impressioni dei cittadini che vivono lungo la linea di confine ha permesso di sollecitare gli intervistati a riflettere sulla diversa percezione, fruizione ed appartenenza (reale o emotiva) alla realtà transfrontaliera. Tutte le testimonianze raccolte sono diventate un evento pubblico.

Il materiale visivo di “microstorie affollano il confine” verrà presentato a Lubiana in un progetto espositivo che riunisce le maxifoto dell’installazione di arte pubblica allestita sul valico di confine di Rabuiese (Trieste) e i video delle interviste relazionali dei protagonisti della vita transfrontaliera raccolte a Gorizia, Koper, Trieste e Nova Gorica, e dell’happening inaugurale di Rabuiese.

Inaugurazione giovedì 12 marzo ore 18 alla presenza del Direttore IIC Lubiana, Dott.ssa Roberta Ferrazza, del Presidente Corecom FVG, Dott. Paolo Francia, e degli artisti

Ideazione e realizzazione Roberta Cianciola e Massimo Premuda
con la collaborazione di Franco Del Campo (Corecom FVG), Maria Campitelli (Gruppo78 I.C.A.), Tv Transfrontaliera (Piero Pieri RAI3 FVG e Robert Apollonio TV Koper), Ufficio Stampa-Produzioni Televisive FVG (Pierpaolo Dobrilla, Marco Sergas e Sandro Guerra) e SWG

Roberta Cianciola (artista, nata a Sondrio nel 1964, vive e lavora a Trieste) e Massimo Premuda (artista e curatore, nato a Trieste nel 1978, vive e lavora fra Venezia e Trieste) operano da anni con il Gruppo78 International Contemporary Art e con altri enti pubblici e privati realizzando interventi di arte pubblica e innescando azioni di arte relazionale.


Istituto Italiano di Cultura in Slovenia
Kongresni trg 13, SI - Lubiana - Slovenia
e-mail: segreteria.iiclubiana@esteri.it

orari: lunedì - giovedì: 9:00 - 16:00, venerdì: 9:00 - 13:00

Leggi le Ultime Notizie >>>