Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 03 Marzo 2009

Alla Sala Giubileo “My Gunpowder”: la polvere da sparo nell'arte di Guido Coletti

opera di Guido Coletti

Trieste (TS) - Giovedì 5 marzo alle ore 18.30, nella Sala Giubileo, verrà inaugurata la mostra “My Gunpowder” di Guido Coletti. Le opere esposte sono tutte realizzate con la polvere da sparo con un risultato davvero sorprendente: sulla carta o sulla tela si aprono squarci bordati di fumo. La fessura sbrecciata diventa una finestra aperta al suo mondo interiore per cercare di vedere oltre.

Guido Coletti, artista puro, sin da giovanissimo (nato ad Alnicco, in provincia di Udine) lavora la materia dell’attività paterna, la pasta del pane, creando una infinità di forme. L’amore per la materia resta e determina anche la sua vita artistica e, come dice egli stesso: «Il mio lavoro non è pittura, non è decorazione, non è rappresentazione di forme. E’ un’idea realizzata sulla materia con la materia».

Nel 1964 abbandona l’Università e si dedica compleopera di Guido Colettitamente all’arte. Ha esposto a Bangkog, Caracas, Koblenza, Milano, Nancy, Tokyo, New York, Parigi, Singapore, Strasburgo, Toronto e in molte altre città italiane.

La personale di Guido Coletti sarà visitabile fino al 30 marzo.
Orario di visita: da lunedì a venerdì dalle 16 alle 19.30; sabato e domenica dalle 11 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30.

Leggi le Ultime Notizie >>>