Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 23 Settembre 2019

Bookmark and Share

Le figure del silenzio di Roberto Kusterle

Roberto Kusterle

San Vito al Tagliamento (PN) - E' in corso presso la Chiesa di San Lorenzo a San Vito al Tagliamento la personale di Roberto Kusterle, progetto speciale nell’ambito della 28^ edizione del Festival Internazionale di Musica Sacra.

Roberto Kusterle nella sua lunga ricerca artistica indaga l’inesauribile enigma dell’universo. È quanto evidenzia nella mostra personale “Figure del silenzio”, promossa da PEC - Presenza e Cultura (Pec) e CICP - Centro Iniziative Culturali Pordenone con il Comune di San Vito al Tagliamento, quale progetto speciale nell’ambito del 28^ Festival Internazionale di Musica Sacra.

L’enigma della realtà è centrale nell’opera di Kusterle, questione davanti alla quale l’umanità ha elaborato varie risposte, religiose o filosofiche. È quel che accade «con gli “scenari” di Kusterle - spiega Giancarlo Pauletto, curatore della mostra - scenari e non semplicemente fotografie, perché lo scatto, nel percorso dell’artista, è solo uno dei momenti con cui viene costruita l’immagine finale, e questa immagine ha sempre caratteristiche di evidenza, intensità, severità».
Nella serie di opere, l’intenzione dell’artista «è farci constatare la possibile bellezza e l’ineliminabile mistero di tutto ciò che esiste e che in quanto tale partecipa alla nostra vita, alle sue vibrazioni positive, o magari alle sue possibili cadute nell’insignificanza» prosegue Pauletto.
Anche nelle figure umane di Kusterle «domina una sorta di incorporeità, in cui l’enigma è nella figura in sé, piuttosto che nel suo accostamento a dati figurativi spiazzanti. Poiché anche gli uomini, non solo le cose, stanno nell’enigma dell’universo» conclude Giancarlo Pauletto.

La mostra sarà visitabile fino al 27 ottobre.

Tutte le informazioni al sito https://centroculturapordenone.it/pec

Leggi le Ultime Notizie >>>