Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 16 Agosto 2019

Bookmark and Share

Estate a Pordenone

Museo Archeologico

Pordenone (PN) - Domenica 18 agosto alle 11 nel convento di San Francesco il Concerto aperitivo a cura di Polinote, risuoneranno i capolavori del Barocco col Recital clavicembalistico del M° Marius Bartoccini.

In programma alcune tra le pagine più belle e rappresentative del periodo Barocco. Composizioni originali e trascrizioni dai concerti per archi si fondono per creare una proposta che punta a descrivere il virtuosismo e l'espressività stilistica del primo e secondo Settecento strumentale. Con autori come Vivaldi, Corelli, Royer, Bach.

Marius Bartoccini ha conseguito al Conservatorio di Musica “J. Tomadini” di Udine la Laurea Triennale in pianoforte con il massimo dei voti nella classe della prof.ssa Maria Grazia Cabai e il Biennio Superiore Specialistico con il massimo dei voti con lode e la segnalazione della pubblicazione della tesi “L'Evoluzione dei cordofoni a tastiera, dal monocordopitagorico al pianoforte moderno”, diplomandosi inoltre in Strumentazione per banda. Ha vinto il terzo premio alla prima edizione del “Concorso per fortepiano della città di Albenga”. Ha conseguito Masterclass con rinomati docenti in fortepiano con Costantino Mastroprimiano, Stefania Neonato, Ilario Gregoletto, Alessandra Sagelli e Leo Van Doesellar, in clavicembalo, in pianoforte, direzione di coro, direzione d’orchestra, composizione, musica vocale da camera e molte altre. Ha collaborato in qualità di continuista in diverse compagini corali, orchestrali e cameristiche. In qualità di fortepianista, clavicembalista, pianista e direttore ha partecipato a diverse stagioni concertistiche e rinomati festival nazionali ed internazionali in Italia, Slovenia, Austria, Rep. Ceca e Germania, per un numero complessivo di circa 450 concerti. Ha collaborato con direttori di chiara fama come Sigiswald Kuijken e Federico Maria Sardelli. Si è esibito su strumenti originali come il fortepiano Schantz del 1795 (il più antico che si conosca), F. Samisch del 1830, John Watlin del 1810, Schantz del 1828, Luigi Rasori del 1832; su prestigiose copie nonché sugli strumenti di proprio possesso. Possiede infatti una piccola collezione privata di strumenti da tasto con i quali propone concerti solistici, cameristici e recital di singolare interesse storico, come parallelismi fra compositori e composizioni coeve, della stessa famiglia, etc. Tiene regolarmente Masterclasses di fortepiano e tastiere storiche per l'Istituto Laboratorio di Musica Antica di Clauzetto. Incide per la Brilliant Classics.

Proseguono al Museo archeologico la prima e la terza domenica di ogni mese i percorsi a tema ogni volta diversi, alla scoperta delle collezioni esposte e del suggestivo castello che lo ospita.

Domenica 18 agosto, alle 16.30 la visita guidata e il laboratorio per famiglie verterà sul tema “Decorare la Domus; il mosaico del mondo romano”.

Domenica 18 agosto la mostra Side by Side al Paff! sarà aperta dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 23. E alle 17 la si potrà visitare con una guida eccezionale: lo stesso Giorgio Cavazzano, disegnatore Disney, grande maestro del fumetto mondiale incontra i visitatori, per scoprire dalla sua viva voce, la genesi, gli aneddoti, i dettagli che si celano dietro le oltre 100 opere, tra dipinti, tavole, illustrazioni, schizzi esposti. Al termine della visita l'artista si renderà disponibile per autografare le copie dei suoi albi in vendita nel bookshop della mostra. Giorgio Cavazzano è uno dei più celebri e innovativi disegnatori di fumetti.
Nato a Venezia il 19 ottobre 1947, ha solo dodici anni quando inizia a collaborare con il cugino, Luciano Capitanio, aiutandolo nell’inchiostrazione di tavole a fumetti per Mondadori e Dardo, e per una storia apparsa sul mensile “Voci d’Oltremare”. Ancora adolescente va “a bottega” dal disegnatore Romano Scarpa e, a quindici anni, dal dicembre 1962, diventa suo inchiostratore di fiducia. È il 1967 quando esordisce come disegnatore su “Topolino con Paperino e il singhiozzo a martello”. Col procedere della carriera Cavazzano inizia a maturare uno stile sempre più personale che lo porterà a una scalata nel gradimento dei lettori, tracciando una linea spartiacque con la tradizionale rappresentazione di topi e paperi di disneyana memoria. Innumerevoli i personaggi creati graficamente negli anni: da Reginella e Umperio Bogarto, da Ok Quack a Pandy Pap fino a Rock Sassi e a Vincenzo Paperica. Dal 1981 realizza storie Disney per il settimanale francese “Journal de Mickey” e copertine per i periodici “Mickey Parade” e “Super Picsou Géant”. A partire dal 1994 disegna copertine e storie per la casa editrice scandinava Egmont, tra cui la saga di Dragonlords del 2003. Attiva e continua anche la collaborazione per storie e copertine per gli Stati Uniti. Nel 2003 disegna un supereroe: “Il segreto del vetro”, la prima storia dell’Uomo Ragno interamente realizzata da italiani e ambientata nella sua Venezia. Tra gli altri lavori spiccano: “Walkie & Talkie”, “Oscar e Tango”, “Smalto & Johnny”,“Timoty Titan” e “Capitan Rogers”. Insieme a Tiziano Sclavi, creatore di Dylan Dog, disegna la saga cult di “Altai & Jonson”. Importante anche la sua collaborazione con Bonvi, il geniale creatore degli “Sturmtruppen”, con il quale realizza “Maledetta galassia” e “La Città”, edite dalla Sergio Bonelli Editore. Indimenticabili le parodie disneyane dedicate al grande cinema con storie come “Casablanca”, “La Strada” e “La vera storia di Novecento”. Nel 2017 su “Topolino” esce un omaggio a Hugo Pratt: “Topo Maltese – Una ballata del topo salato”. Tra i suoi lavori si ricorda anche la produzione di disegni in ambito pubblicitario (Abacus, Eldorado, Fiat e Xerox) e il sodalizio con la cantante Mina per la quale ha realizzato illustrazioni per un suo disco.

Domenica 18 agosto a Pordenone

- ore 11, Convento San Francesco, Concerto aperitivo, capolavori del Barocco, recital clavicembalisico di Marius Bartoccini

- ore 16.30, Museo archeologico, visita guidata e laboratori per famiglie, decorare la domus

- ore 17, Paff! , visita guidata alla mostra con Giorgio Cavazzano

Leggi le Ultime Notizie >>>