Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Festival del Libro della Grande Guerra nell’ambito di “Vini appuntamento con la storia”
Duino Aurisina (Trieste)
Dal 11/11/19
al 25/11/19
Festival del Libro della Grande Guerra nell’ambito di “Vini appuntamento con la storia&r
Concerti Aperitivo: 24 novembre 2019, Gorizia, Le dame, i cavalier, l’arme e gli amori
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 24/11/19
Gruppo Corale Ars Musica
Otto donne e un mistero: un parterre di grandi attrici a Gradisca d'Isonzo
Nuovo teatro comunale di Gradisca d'Isonzo
Gradisca d'Isonzo
Il 26/11/19
8 donne e un mistero

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Cultura > Musica > 15 Giugno 2019

Bookmark and Share

Piano City a Pordenone

Piano City a Pordenone

Pordenone (PN) - Dal 21 al 23 giugno la città di Pordenone parla la lingua del pianoforte.
Oltre un’ottantina di concerti concentrati nel fine settimana estivo, per spaziare dalla musica classica, al jazz, al crossover alla videoarte e alla sperimentazione elettronica. Ospiti internazionali tra cui oltre ai già annunciati Andreas Kern e Paul Cibis, star internazionali del pianismo scenografico, anche i maestri Pasquale Iannone e Marian Mika, il Duo Labelli e una fitta schiera di eccellenti pianisti, dai giovanissimi talenti 6-13 alla nuova generazione di professionisti in ascesa.

concerti sono in programma dal pomeriggio del venerdì per tutta la giornata di sabato e di domenica.

L’inaugurazione dal sapore internazionale sarà la già annunciata Piano Battle ospitata nell'ex cinematografo Capitol in cui si esibiranno Paul Cibis e Andreas Kern: un ring in cui i due pianisti su due gran coda posti uno di fronte all'altro si sfideranno a colpi di celebri pagine del repertorio pianistico, e in cui a decretare il vincitore sarà il pubblico stesso che dovrà votare il pianista vestito di bianco o di nero.
Sabato 22 giugno al Teatro Verdi di Pordenone (nel palcoscenico, allestito appositamente in maniera inusuale utilizzando le quinte) sarà la volta del celebre pianista e didatta Pasquale Iannone, diplomato al Conservatorio 'Piccinni' di Bari con il massimo dei voti e la lode dove oggi insegna e al Royal College of Music di Londra con il Diploma d'Onore. E ancora il pianista polacco Marian Mika, in un intenso appuntamento dedicato alla musica romantica dell’Ottocento.
Importante la partecipazione della città negli House Concert - tratto distintivo del festival Piano City - con pianisti candidati e provenienti da tutta Italia.

La manifestazione, a cura dei pianisti e maestri Lucia Grizzo, Bruno Cesselli e Gianni Della Libera, è realizzata dal Comitato Piano City Pordenone con Comune di Pordenone e con la collaborazione importanti sostenitori istituzionali tra cui la Fondazione Friuli e la Regione Friuli Venezia Giulia, Promoturismo, Unindustria, Ponterosso, Teatro Verdi di Pordenone, Camera di Commercio di Pordenone Udine e grazie al contributo di aziende private, divenute veri e propri partner di progetto, tra cui Dolomia, Friulovest Banca, Electrolux, Marcolin, e gli sponsor tecnici tra cui Yamaha, Wasabit, Regìa. Piano City Pordenone gode della collaborazione delle più importanti realtà in ambito musicale del territorio, dai Conservatori di Udine e Trieste agli Istituti Comprensivi a indirizzo musicale, dalle scuole di musica private alle associazioni culturali del territorio che hanno generosamente aderito all’iniziativa partecipando attivamente e alle associazioni di categoria Sviluppo e Territorio e Consorzio Pordenone Turismo.
Sono oltre una ventina gli spazi dedicati ai concerti, tra sale deputate alle esibizioni, ma anche musei d’arte tra cui il Paff!, la galleria H. Bertoia, palazzi storici come Palazzo Gregoris, Sbrojavacca, Montereale Mantica, gallerie pedonali e cortili nel cuore della città come Galleria Asquini e corte Policreti, le case dei pordenonesi che hanno messo a disposizione i propri spazi (casa Billiani, casa Stefanoni, casa Toscano, casa Zuzzi, villa Pia Baschiera Tallon) e il parcheggio Tavan - Park Vallona, cui si aggiungono gli spazi destinati ai pianoforti liberi adottati dai commercianti, su iniziativa di Sviluppo e Territorio, in vicolo delle Acque, via Cesare Battisti, via Bertossi, corte Torres e via corso Garibaldi e i ristoranti Monìc, Ffinaly e la Taverna di Mr.O.

Sarà un’esplosiva ed energica contaminazione di musica e di concerti, tre giorni in cui Pordenone parlerà la lingua del pianoforte: House Concert nelle abitazioni, City Concert nei palazzi e sale concerto, Street Concert all’aperto e Factory Concert in locali commerciali e industriali. La città sarà un bellissimo palcoscenico diffuso.

Leggi le Ultime Notizie >>>