Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 02 Agosto 2018

R…estate in Armonia 2018: al giardino pubblico va in scena "Tachite al tram (La porta rotta)"

Compagnia Bandablanda (foto Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Trieste (TS) - Quarto e penultimo appuntamento domani sera, venerdi 3 agosto, nel Giardino Pubblico “De Tommasini” di via Giulia, al prezzo popolare di 5 euro, con la serie di 5 brillanti commedie in dialetto triestino della 5° edizione de “R…Estate in ARMONIA”, la rassegna estiva di teatro dialettale organizzata da “L’Armonia”-Associazione tra le Compagnie Teatrali Triestine in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Trieste.
Le rappresentazioni si svolgono nel piazzale (antistante la palazzina dell'ARAC) che di consueto ospita i tradizionali spettacoli estivi di cinema all'aperto, intitolato a Ave Ninchi, compianta Presidente Onoraria de L’Armonia. Le commedie, interpretate da cinque tra le più rinomate Compagnie di teatro dialettale triestino, nell'intento di offrire una selezionata e rappresentativa “vetrina” dell'attività amatoriale della nostra città, sono tutte tratte dal Cartellone della “33° Stagione del Teatro in Dialetto Triestino”.
L’orario d’inizio degli spettacoli è sempre alle ore 21, con biglietto d’ingresso – come detto - al “prezzo popolare” di 5 Euro (prevendita biglietti al Ticket Point di Corso Italia 6/c, con Euro 0,50 di maggiorazione). In caso di maltempo lo spettacolo sarà annullato.

Questo quarto spettacolo vedrà in scena la Compagnia “BandaBlanda” che riproporrà la commedia “Tachite al Tram” di Gianfranco Pacco, regia di Alenka Devetta.
Un incidente e tuto finissi o comincia: dipendi sempre de che parte che te vardi le robe. Un vecio pol esser giovine, un morto pol esser vivo, un sempio... no, quel resta cussì, indifferente de che parte che te lo vardi. Le sorprese bisogna saverle véder! I angeli custodi forsi esisti... ma se li vedi? I fantasmi fa paura, ma qualche volta, a traversar le porte, se diventa anche simpatici.
Done su l'orlo de una crisi de nervi e omini oltre l'orlo, e tram che fa dani senza 'ndar fora dei binari. Imbroi, finte amicizie, tuto e l’incontrario de tuto! Tacheve al tram e meteve comodi perché, anche se seguì atentamente la storia,no xe dito che indovinè el final. Perchè ne la vita, come in Teatro, no tuto xe quel che par!

Il successivo venerdì 10 agosto, l'ultimo spettacolo vedrà protagonista il Gruppo “Proposte Teatrali” con la commedia divertente “El Povero Piero”, da Achille Campanile, adattamento in dialetto triestino e regia di Alessandra Privileggi.

In sede di presentazione delle iniziative, il competente Assessore comunale ai Teatri Serena Tonel aveva sottolineato come il teatro dialettale triestino “rappresenta una realtà culturale importante della nostra città, che, come nelle produzioni pur amatoriali delle compagnie aderenti a “L’Armonia”, è tuttavia sempre in grado di proporre lavori di autentica eccellenza e di qualità artistica elevata, oltremodo interessanti anche per la benemerita operazione di recupero del nostro dialetto e delle tradizioni di Trieste.”

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>