Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 30 Luglio 2018

Bookmark and Share

Cinema: dall'1 al 5 agosto torna in piazza Verdi la rassegna “#cinemanordest”

Casa del Cinema di Trieste

Trieste (TS) - Nell'ambito della manifestazione “Trieste Estate 2018”, promossa dal Comune di Trieste a beneficio di chi resta in città e dei numerosi turisti che giungono in visita, ritorna anche quest'anno il cinema all'aperto, nella cornice di Piazza Verdi.

Nelle serate da mercoledì 1 a domenica 5 agosto, sempre con inizio alle ore 21 e a ingresso libero, il cartellone presenta la rassegna “#cinemanordest”, organizzata dall'associazione Casa del Cinema di Trieste. Il cinema del Nordest, girato, prodotto e ambientato tra i paesaggi umani e fisici delle Tre Venezie, da sempre al centro di incontri e proiezioni organizzate dalle associazioni di cultura cinematografica triestine, è il focus di questa mini-rassegna estiva, il cui programma propone cinque titoli emblematici della produzione più recente.

Il ciclo comincia mercoledì 1 con il film d'esordio di Andrea Magnani, “EASY - UN VIAGGIO FACILE FACILE”, protagonista Nicola Nocella nel ruolo di Isidoro, detto appunto Easy, impegnato a riportare a casa uno sfortunato operaio, morto per un incidente sul lavoro, trasportando la sua bara attraverso i Carpazi fino in Ucraina. Commedia nera dai toni surreali, è il primo lungometraggio della società triestina Pilgrim Film, distribuito dall'etichetta friulana Tucker:

La rassegna prosegue giovedì 2 con un classico, “UN ANNO DI SCUOLA” di Franco Giraldi, prodotto dalla Rai nel 1977 e tratto da uno dei Racconti di Giani Stuparich. Ispirato a una vicenda reale, il film è ambientato a Trieste nel 1913: per poter iscriversi all'Università, Edda Marty è costretta a frequentare l'ultima classe di un liceo maschile; ma, nonostante gli sforzi di stabilire un rapporto cameratesco con i compagni, la sua presenza suscita turbamenti, innamoramenti espliciti o nascosti... sullo sfondo, le avvisaglie di una guerra imminente dopo l'attentato di Sarajevo. La proiezione è realizzata con la collaborazione di Rai – Sede Regionale per il Friuli Venezia Giulia e Cineteca del Friuli, e sarà preceduta alle ore 20.15 da una lettura scenica dal racconto “Un anno di scuola” di Giani Stuparich, con voci di Lorenzo Acquaviva ed Elke Burul, a cura del Sistema Bibliotecario Giuliano.

Nella serata di venerdì 3 il calendario presenta “BABYLON SISTERS”, opera prima di Gigi Roccati: una commedia multietnica che a ritmo di musica celebra la forza e la bellezza della multiculturalità, una storia contemporanea girata in stile Bollywood a Trieste, nel rione di Ponziana, per restituire con anima musicale, i drammi e le gioie di un’umanita? colorata che coesiste in precaria armonia. Il film è liberamente ispirato al romanzo “Amiche per la pelle” della scrittrice indiana triestina d'adozione Laila Wadia.

Per sabato 4 è attesa in Piazza Verdi la presenza del regista Antonio Padovan, per la presentazione del suo film giallo “FINCHE' C'E' PROSECCO C'E' SPERANZA” ambientato nella campagna veneta, tra le colline del Prosecco. Una serie di omicidi e, unico indiziato, un morto: il conte Desiderio Ancillotto, grande vignaiolo che pare essersi tolto la vita inscenando un improvviso e teatrale suicidio. Un caso apparentemente impossibile per il neo-ispettore Stucky, interpretato da Giuseppe Battiston.

Serata conclusiva domenica 5 con “IL RAGAZZO INVISIBILE – SECONDA GENERAZIONE”, secondo capitolo della saga diretta dal premio Oscar Gabriele Salvatores, girata e ambientata a Trieste, grazie alla collaborazione della FVG Film Commission: sarà presente alla proiezione il giovanissimo protagonista Ludovico Girardello. Difficile tornare alla vita normale dopo aver scoperto di essere "speciali". Michele Silenzi ha sedici anni e come molti ragazzi della sua età vive un'adolescenza tutt'altro che serena... Tutto questo finché nella sua vita non fanno irruzione una misteriosa ragazza di nome Natasha e la sua madre naturale, Yelena, due donne che stravolgeranno completamente la sua esistenza, chiamandolo a una nuova avventura alla quale non potrà sottrarsi.


----------


TRIESTE ESTATE 2016
#cinemanordest - rassegna cinematografica all'aperto
piazza Verdi – ore 21 - ingresso libero
a cura della Casa del Cinema di Trieste



PROGRAMMA e SCHEDE DEI FILM


Mecoledì 1 agosto - ore 21.00
“EASY - UN VIAGGIO FACILE FACILE” (Italia, Ucraina, 2016, 91'), regia Andrea Magnani
con Nicola Nocella, Libero de Rienzo, Barbara Bouchet, Ostap Stupka, Veronika Shostak
Film d'esordio del regista Andrea Magnani (riminese di nascita ma triestino di adozione), ruota attorno a Isidoro, detto appunto Easy: 35 anni, molti chili di troppo e una bella depressione. Vive con la madre e passa il tempo davanti alla Playstation. Giornate lente, immobili, spese ingozzandosi di psicofarmaci e meditando (più o meno convintamente) il suicidio. Poi, però, qualcosa cambia: il fratello gli chiede di riportare a casa lo sfortunato operaio Taras, morto per un incidente sul lavoro, trasportando la sua bara fino in Ucraina. Niente di complicato, sulla carta, ma Isidoro è Isidoro e un lungo viaggio attraverso i Carpazi può rivelarsi davvero insidioso. Soprattutto alla guida di un carro funebre! Prodotto dalla società triestina Pilgrim Film con Fresh Production (Ucraina) e Bartlebyfilm, è distribuito dall'etichetta friulana Tucker Film.

Giovedì 2 agosto - ore 21.00
UN ANNO DI SCUOLA (Italia, 1977, 120'), regia Franco Giraldi
con Laura Lenzi, Stefano Patrizi, Margherita Guzzinati, Juliette Meyniel, Mario Adorf.
Prodotto da Rai Due e tratto da uno dei Racconti di Giani Stuparich, ispirato a una vicenda reale, il film è ambientato a Trieste nel 1913. Per poter iscriversi all'Università, Edda Marty è costretta a frequentare l'ultima classe di un liceo maschile; ma, nonostante gli sforzi di stabilire un rapporto cameratesco con i compagni, la sua presenza suscita turbamenti, innamoramenti espliciti o nascosti, un tentato suicidio, l'intervento della madre possessiva di Giorgio, l'unico verso il quale Edda sente una forte attrazione. Sullo sfondo, le avvisaglie di una guerra imminente dopo l'attentato di Sarajevo. La proiezione è realizzata con la collaborazione di Rai – Sede Regionale per il Friuli Venezia Giulia e Cineteca del Friuli, e sarà preceduta alle ore 20.15 da una lettura scenica dal racconto “Un anno di scuola” di Giani Stuparich, con voci di Lorenzo Acquaviva ed Elke Burul, a cura del Sistema Bibliotecario Giuliano.

Venerdì 3 agosto - ore 21.00
BABYLON SISTERS (Italia, Croazia, 2017, 85'), regia Gigi Roccati
con Amber Dutta, Rahul Dutta, Nav Ghotra, Renato Carpentieri, Yasemin Sannino, Nives Ivankovi?, Lorenzo Acquaviva, Lucia Mascino
“Babylon Sisters” e? una commedia multietnica che a ritmo di musica celebra la forza e la bellezza della multiculturalità, una storia contemporanea girata a Trieste in stile Bollywood; una storia migrante e quotidiana, raccontata con sguardo che dal realismo muove al pop, per restituire con anima musicale, i drammi e le gioie di un’umanita? colorata che coesiste in precaria armonia. Liberamente ispirato al romanzo “Amiche per la pelle” della scrittrice indiana triestina d'adozione Laila Wadia.

Sabato 4 agosto - ore 21.00
FINCHE' C'E' PROSECCO C'E' SPERANZA (Italia, 2017, 101'), regia Antonio Padovan
con Giuseppe Battiston, Silvia D'Amico, Liz Solari, Roberto Citran, Babak Karimi, Mirko Artuso, Rade Serbedzija
Campagna veneta, colline del Prosecco. Una serie di omicidi e, unico indiziato, un morto: il conte Desiderio Ancillotto, grande vignaiolo che pare essersi tolto la vita inscenando un improvviso e teatrale suicidio. Un caso apparentemente impossibile per il neo-ispettore Stucky, metà persiano e metà veneziano: appena promosso, impacciato ma pieno di talento, per risolvere il caso deve fare i conti con le proprie paure e un passato ingombrante. Sullo sfondo, tra i filari, una battaglia per la difesa del territorio e delle bollicine che anima bottai, osti, confraternite di saggi bevitori: Stucky intuisce presto che la soluzione dei delitti passa attraverso il modo di vedere la vita, e la vite, del conte Ancilotto. E che nella sua cantina, tra vetro e sughero, alcol e lieviti addormentati, si agita un mondo che non vuole scomparire ma, al contrario, rivendica un futuro.

Domenica 5 agosto - ore 21.00
IL RAGAZZO INVISIBILE – SECONDA GENERAZIONE (Italia, 2017, 90'), regia Gabriele Salvatores
con Ludovico Girardello, Ksenia Rappoport, Galatea Bellugi, Ivan Franek, Dario Cantarelli, Emilio De Marchi
Difficile tornare alla vita normale dopo aver scoperto di essere "speciali". Michele Silenzi ha sedici anni e come molti ragazzi della sua età vive un'adolescenza tutt'altro che serena: la ragazza dei suoi sogni ama un altro e il rapporto con gli adulti è sempre più difficile. Michele si ritrova sempre più solo, infelice e anche un po' arrabbiato col mondo. Tutto questo finché nella sua vita non fanno irruzione una misteriosa ragazza di nome Natasha e la sua madre naturale, Yelena, due donne che stravolgeranno completamente la sua esistenza, chiamandolo a una nuova avventura alla quale non potrà sottrarsi. Secondo capitolo della saga diretta dal premio Oscar Gabriele Salvatores, girata e ambientata a Trieste, grazie alla collaborazione della FVG Film Commission.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>