Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 18 Maggio 2018

Presentata l'edizione 2018 di "Trieste crocevia di popoli, culture e religioni"

Foto Ufficio Stampa Comune di Trieste

Trieste (TS) - Nove giornate di musica, performance artistiche, danze tradizionali, gastronomia etnica, visite guidate, sfilate e balli in abiti d'epoca. Il tutto all'insegna dell'amicizia tra i popoli e in omaggio alle molteplici specificità culturali delle diverse comunità, “vecchie” e “nuove”, che compongono Trieste rendendola cosmopolita ed internazionale.

Si articola così l'edizione 2018 di "Trieste crocevia di popoli, culture e religioni", il percorso turistico-culturale tra genti, folklore e religioni diverse che da domani, sabato 19 a domenica 27 maggio, animerà il centro cittadino ed in particolare la zona di piazza Ponterosso e delle vie Bellini e Cassa di Risparmio.

L'intero programma della manifestazione è stato presentato venerdì 18 maggio nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sala giunta del municipio, alla quale sono intervenuti l'assessore comunale al Commercio ed Eventi correlati Lorenzo Giorgi e Silvio Pozenu, referente dell'Associazione Altamarea Eventi che organizza la kermesse.

Protagoniste ancora una volta saranno l’arte, le tradizioni popolari e l’architettura di Trieste, città crocevia di culture e tradizioni diverse, simbolo e sintesi delle suggestioni che provengono dal Centro e dall'Est Europa e quelle proprie della cultura mediterranea. L'edizione di quest'anno prevede anche visite guidate gratuite, ai musei cittadini e nei vari luoghi di culto, spettacoli musicali e folkloristici in piazza a ingresso libero, degustazioni e cene a tema con balli in costume tradizionale.

"Trieste crocevia di popoli, culture e religioni" -ha detto l'assessore Lorenzo Giorgi- rappresenta un fiore all'occhiello per tutta una serie di attività, incontri, visite e appuntamenti che vengono regalati e offerti a triestini e turisti. Una manifestazione che esce dagli schemi di quei mercatini che abbiamo cominciato a ridurre e a trasferire in periferia e che, proprio per il suo valore, contiamo invece di ripetere anche nei prossimi anni.

Evidenziando la sinergica collaborazione e il positivo coinvolgimento tra tutti i soggetti interessati è toccato quindi a Silvio Pozenu illustrare nel dettaglio l'articolato e ricco programma di visite e appuntamenti. Lunedì 21 maggio, grazie alla collaborazione della Comunità Ebraica di Trieste, si terrà una visita al Tempio israelitico, la seconda Sinagoga più grande d'Europa. Nello stesso giorno, in collaborazione con l'Unione degli Istriani, avrà luogo l'apertura straordinaria del Campo profughi di Padriciano con una visita preceduta dalla presentazione da parte di Alessandro Altin dal titolo "Italiani due volte”.La sera, infine, nella Chiesa della Comunità Greco ortodossa di Riva III Novembre, si potrà assistere a un'esibizione corale diretta dal maestro Ioanna Papaioannou. Al termine degli appuntamenti storici e culturali, la giornata si concluderà in piazza Ponterosso con una serata musicale.

Martedì 22 maggio, Chiara Simon, responsabile del Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa, guiderà il pubblico in una visita al Palazzo di Piazza Vittorio Veneto, edificato durante il periodo Asburgico. Nel pomeriggio Lucia Marinig illustrerà le bellezze di Palazzo Economo, originalmente dimora di un ricco commerciante greco e ora sede della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del FVG. La sera, aperitivo in piazza Ponterosso in collaborazione con i pubblici esercizi.

Nei due giorni seguenti i sarà possibile effettuare delle visite guidate al Museo della Comunità Ebraica di Trieste "Carlo e Vera Wagner" di via del Monte 7. Seguiranno la sera i consueti appuntamenti musicali in Piazza Ponterosso.

Molto ricco di appuntamenti sarà il fine settimana. Si inizierà già al mattino di venerdì 25 maggio, in piazza Ponterosso, con una performance intitolata "E noi Cantemo" comprendente una serie di canzoni in dialetto triestino a cura dell'Associazione Rena Vecia. Nel pomeriggio sarà offerta l'opportunità di visitare l'antica Chiesa plebaniale di Sant'Ulberico a San Dorligo della Valle - Dolina e la Casa Pangherz-Pongraz a cura dell'Istituto Mitteleuropeo di Storia e Cultura. In piazza Ponterosso si potrà assistere a esibizioni di Danza del ventre, Campane armoniche e ginnastica cinese a cura dell’Associazione Mystic Harem di Trieste.Nel corso della stessa serata si esibiranno anche gli allievi dell'Associazione Pontes-Mostovi proponendo danze tradizionali Serbe a cura della Comunità religiosa Serbo Ortodossa.Per concludere, musica Latino americana col il Dj Diego El Puma.

Nel tardo pomeriggio di sabato 26 maggio in piazza Ponterosso si terrà l'esibizione di Danze Greche a cura della scuola "Terpsihori" di Giorgia Verona.A seguire, esibizioni di Salsation "Danza Fitness" a cura di Natalya Kobzar e quindi danze caraibiche a cura dell"Aztecan Academy ASD".Per finire concerto live degli Arbeiter& Lisa DJ.

Domenica 27 maggio, in piazza dell’Unità d'Italia a partire dalle ore 17.30 con la sfilata in abiti d'epoca a cura delle Associazioni Trieste 800 e Venezia 800. I figuranti saranno accompagnati in carrozza trainata dai cavalli bianchi provenienti dal prestigioso allevamento di Lipica, in Slovenia, fondato dagli Asburgo nel 1578.

All’interno della manifestazione si potranno gustare sia i piatti della la cucina Austriaca, con le prelibatezze provenienti da Salisburgo, che quella serba, essenzialmente a base di carne. E c’è grande attesa per la cucina d'Israele, che proporrà i piatti cucinati secondo le proprie tradizioni accompagnati dai vini e dalle birre tipiche. Per ottenere ancora un maggior coinvolgimento del pubblico, degli appassionati e dei tanti turisti presenti in città DEMIS &JOHN-Photostudio hanno pensato di riproporre, all'interno della manifestazione un Contest Fotografico sul tema “La Multiculturalità della città di Trieste".

L'inaugurazione ufficiale si terrà sabato 19 maggio, alle ore 11.30, in piazza Ponterosso alla presenza dell'assessore Lorenzo Giorgi e delle autorità locali. La manifestazione è promossa da Altamarea Eventi in co-organizzazione con il Comune di Trieste, con il patrocinio di TurismoFVg e con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del FVG e delle Comunità etnico-religiose di Trieste. Per informazioni: www.altamareatrieste.eu

Al termine della conferenza stampa, l'assessore Giorgi ha annunciato inoltre, che al di fuori di questo programma, lunedì 21 maggio, alle ore 11.00, in piazza Unità d'Italia, è previsto un concerto della banda della città di Graz, reduce da un tour europeo e che festeggerà così i suoi 60 anni di attività. Anche questo un appuntamento libero e aperto a tutti i cittadini e turisti interessati.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>