Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 19 Marzo 2018

Bookmark and Share

Per il ciclo "La grande arte a Cinemazero" arriva "Egon Schiele - La morte e la fanciulla"

"Egon Schiele - La morte e la fanciulla" (foto: Cinemazero Ufficio Stampa)

Pordenone (PN) - Martedì 20 (alle 21.00) e mercoledì 21 marzo (alle 18.45) Cinemazero ospita un altro appuntamento con la "Grande Arte": "Egon Schiele - La morte e la fanciulla" di Dieter Berner, che indaga la vita e le opere del genio del primo espressionismo viennese.

Egon Schiele (1890-1918) è stato uno dei pittori più rappresentativi del secolo passato. I suoi corpi nudi, le donne in pose naturali, sensuali e provocatorie e quei tratti spigolosi e i colori chiari - carnagione bianca e capelli rossi - hanno infatti costituito un bagaglio estetico e concettuale da cui ogni artista a venire non ha potuto prescindere. Schiele è stato un artista che è presto entrato nel mito, rappresentando alla perfezione l’emblema del “genio maledetto”, che questo film ricostruisce, riuscendo però sapientemente ad evitare tanto lo stereotipo quanto l’agiografia.

Cardine del film è il rapporto dell’artista con le donne e ancor di più con il corpo delle donne, diventando così un omaggio all’opera, ma soprattutto il racconto della vita di un uomo in cui la sessualità era centro focale, fonte di attrazione, ma anche motivo di discriminazione (le accuse che lo porteranno in tribunale di aver mostrato immagini pornografiche a una minorenne), eccitazione e pericolo (il padre, fedifrago, morì di sifilide quando lui aveva 14 anni).

I biglietti sono disponibili in prevendita e senza costi aggiuntivi alle casse di Cinemazero e sul sito www.cinemazero.it.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Cinemazero

Leggi le Ultime Notizie >>>