Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 13 Marzo 2018

Bookmark and Share

A "NID Platform - Gorizia" il Premio Evento di "Danzainfiera" a Firenze

La premiazione a Firenze (foto Ufficio Stampa Volpe&Sain)

Firenze (--) - Prosegue l’onda lunga del successo registrato a Gorizia per l’ultima edizione della NID Platform, straordinaria e ormai consolidata vetrina biennale itinerante della miglior danza italiana, che il capoluogo isontino ha ospitato lo scorso ottobre grazie all’impegno di a.Artisti Associati, affiancato da Ente Regionale Teatrale FVG assieme a numerosi partner locali e nazionali, tra tutti il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, il Comune di Gorizia, la Camera di Commercio Venezia Giulia, la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, l’Università degli Studi di Udine.

È dei giorni scorsi il conferimento a Firenze a NID Platform del prestigioso “Premio Evento 2018” assegnato da Danzainfiera, il più grande evento fieristico internazionale dedicato alla danza. Un riconoscimento meritato secondo il Direttore artistico di a.ArtistiAssociati Walter Mramor, soddisfatto soprattutto per i significativi risultati della manifestazione, che aveva il suo quartier generale nel complesso museale di Santa Chiara e ha toccato i tre Teatri cittadini e il Teatro nazionale di Nova Gorica.

Nelle quattro giornate dell’evento (19-22 ottobre scorsi) si sono raggiunti circa 1500 pernottamenti presso 15 strutture ricettive, sono state coinvolte 38 aziende del territorio mentre 2113 sono stati i pasti distribuiti dall’organizzazione, a cui aggiungere quelli consumati dagli ospiti direttamente nei locali cittadini, per un coinvolgimento di 19 ristoratori del territorio. 456 le presenze di professionisti registrate tra artisti, tecnici, operatori internazionali e staff, e un pubblico complessivo che ha superato le 5000 presenze.

Il sondaggio che l’organizzazione ha diffuso tra i presenti indagava le valutazioni sulla riuscita della manifestazione e la ricaduta in termini di sviluppi professionali post-evento con gli operatori presenti (oltre il 50% delle compagnie presenti hanno ricevuto proposte per rappresentare il loro lavoro in Italia e all’estero, per un totale di oltre 80 trattative avviate). Particolarmente interessanti i risultati del questionario sulla conoscenza e gradimento della città: è emerso che l’83% degli intervistati conosceva Gorizia a fronte di un 17% che non la conosceva. Ben il 93% ha gradito la città e il 79% ha affermato che ci vorrebbe tornare.

Lusinghieri anche i commenti emersi per l’evento e l’organizzazione di a.ArtistiAssociati: il 72% degli operatori italiani lo ha definito un appuntamento importante per il settore. Tra gli aspetti più graditi della manifestazione, l’ospitalità e l’accoglienza, la logistica e l’organizzazione complessiva, i teatri e i luoghi in cui si sono svolti gli spettacoli e la città ospite, particolarmente apprezzata per la sua originale identità transfrontaliera. Tra gli ospiti più illustri, la direttrice del Theatre de la Ville di Parigi Claire Verlet ha definito NID Platform “una delle più belle piattaforme a cui abbia mai partecipato”.

Grande la soddisfazione espressa anche dal Sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna che ha sottolineato come “un evento internazionale come la NID, non solo ha rafforzato l’immagine di Gorizia quale capitale regionale della danza, un genere che travalica le lingue e che deve restare una grande specificità della città, ma ha anche permesso ad artisti ed operatori di tutto il mondo di conoscere il nostro territorio, le sue magiche atmosfere mitteleuropee, la sua cucina, la sua ospitalità e la sua gente”. Gianluca Madriz, vicepresidente della Camera di Commercio Venezia Giulia, Ente che ha fortemente creduto nel progetto, ha rilevato la grande positività dell’evento per la capacità di coinvolgimento delle forze produttive del territorio goriziano: “non solo gli albergatori e i ristoratori sono stati toccati, ma anche numerose altre aziende che, a vario titolo, hanno partecipato alla riuscita di un evento tutto made in Gorizia’“.

Soddisfazione anche nelle parole della Presidente di Fondazione Carigo Roberta Demartin che ha ribadito “è nella mission di Fondazione quella di sposare e sostenere manifestazioni culturali che possano coinvolgere un così alto numero di cittadini e valorizzare il territorio a livello nazionale e internazionale”.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>