Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 11 Marzo 2018

Inaugurata con successo l'antologica dedicata a Paolo Figar alla Galleria Sagittaria

Foto Ufficio Stampa Volpe&Sain

Pordenone (PN) - Ottima accoglienza al Centro culturale Casa Zanussi di Pordenone per l'inaugurazione dell'antologica dedicata all'artista Paolo Figar, alla Galleria Sagittaria: è la 448ª mostra del Centro, ed è interamente dedicata alla personalità pittorica di un artista versatile e noto sulla scena contemporanea innanzitutto per la sua scultura. “Paolo Figar. La pittura” titola, esplicitamente, la mostra antologica curata da Giancarlo Pauletto per il coordinamento di Maria Francesca Vassallo: un percorso espositivo che racconta vent’anni di opere pittoriche dell’artista e in cui si alternano una cinquantina di dipinti e disegni, realizzati dal '97/'98 ad oggi, tutti provenienti dalla collezione personale dell’autore. Eccezion fatta per un’opera cardine, il "Libero pescatore" (2015) che incarna l’immagine della mostra ed è stata donata da Paolo Figar alla Collezione Concordia 7.

Promossa dal Centro Iniziative Culturali Pordenone in collaborazione con il Centro Culturale Casa A. Zanussi Pordenone, con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, la mostra resterà visitabile fino al 27 maggio e si è inaugurata alla presenza dell’artista, del curatore e dei promotori. Ha osservato Giancarlo Pauletto che «Paolo Figar nella sua pittura utilizza figure portatrici di un senso misterioso dell’esistenza, che vivono in un clima di allertata sospensione; nelle opere più antiche troviamo i lotta­tori di sumo, gli architetti astronomi: impegnati in una sorta di ritualità arcaica, un’umanità senza tempo che sembra esistere su coordinate più cosmiche che terrestri».

E la presidente CICP Maria Francesca Vassallo ha ricordato che «Paolo Figar è un artista originale, sia nel ricavare da legno, marmo e pietre speciali, figure stilizzate, talora anche surreali, sia nel caratterizzare le sue tele di colori forti, accostamenti armonici, composizioni coinvolgenti. Diverse sue sculture sono collocate nel giardino artistico antistante Casa Zanussi, sede del nostro Centro, godibili da migliaia di persone che passano per Via Concordia. Ora, in questa mostra, conosceremo l'originalità della sua pittura che ci riporta alla realtà goriziana, quella di Sergio Altieri, Dora Bassi e Franco Dugo assieme a tanti altri operatori di arte e cultura, nello spirito di “senza confini” che ci ha caratterizzato da sempre e ci permette di onorare, a nostro modo, il 2018, Anno Europeo del Patrimonio Culturale».

"Paolo Figar. La pittura" resterà visitabile fino al 27 maggio 2018. Visite dal martedì alla domenica dalle 16.00 alle 19.00, chiuso 31 marzo, 1 e 25 aprile, 1 maggio 2018. Previste visite guidate per gruppi, catalogo in Galleria, ingresso libero (info: CICP, tel.0434.553205, www.centroculturapordenone.it).

Nel corso della mostra Paolo Figar condurrà un semina­rio intitolato “Narrazioni metafisiche. Esempi prati­ci di costruzione dell’opera d’arte” nelle domeniche del 15 aprile, 22 aprile, 13 maggio, 20 maggio, dalle 9.00 alle 13.00 nell’area dei Nuovi Spazi di Casa Zanussi Info e adesioni 0434 553205. E domenica 25 marzo Paolo Figar sarà guida speciale del percorso “Tra parchi e palazzi di Gorizia”, tra Italia e Slovenia alla scoper­ta di una città ricca di storia, passando dallo studio dell’artista.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>