Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Victor Vasarely - Grande mostra del Maestro della Optical Art a Parigi
Centre Pompidou
Parigi
Dal 06/02/19
al 06/05/19
Victor Vasarely
Inaugurazione mostra "Inside the Abstract" di Renato De Marco
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 16/02/19
al 31/03/19
scultura legno e ferro
Aldo Famà. Lo stato dell’arte
Palazzo Costanzi - Sala "U. Veruda"
Trieste
Dal 16/02/19
al 11/03/19
Aldo Famà, "Canto d'amore", 2002 - olio su tela

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
www.saporiproloco.it Sapori Pro Loco
Passariano di Codroipo (UD)
Dal 11/05/19
al 19/05/19

Cultura > Film > 14 Febbraio 2018

Bookmark and Share

"Aspettando Le Voci dell’Inchiesta" apre con il documentario "Pagine nascoste" di Sabrina Varani

Scena da "Pagine nascoste" di S. Varani (foto: Cinemazero Ufficio Stampa)

Pordenone e Udine (--) - Il festival di Cinemazero dedicato al cinema del reale scalda i motori e propone per tutti i giovedì fino ai giorni caldi dell’undicesima edizione – dall’11 al 15 aprile – il ciclo di appuntamenti "Aspettando Le Voci dell’Inchiesta", con documentari dai più importanti festival e molti ospiti. Nove titoli, premiati dalla critica e dal pubblico, per iniziare ad immergersi nei temi del festival, che quest’anno indagherà attualità, fascismi, accoglienza, dedicando un focus speciale alle donne, come autrici e protagoniste, ma soprattutto proponendo una panoramica sul cinema del reale di qualità.

Si parte giovedì 15 febbraio alle ore 20.45 con "Pagine nascoste", presentato dalla regista Sabrina Varani, che lo stesso giorno alle ore 20.00 presenterà il suo affascinante documentario anche al Visionario di Udine. La prevendita dei biglietti per la proiezione di Udine è già attiva on-line sul sito www.visionario.movie.

Un’indagine che parte dalla sceneggiatrice e scrittrice Francesca Melandri e che fa i conti con la memoria del fascismo e del razzismo italiano. Durante le ricerche per la stesura del suo nuovo romanzo, Sangue giusto, ambientato tra Italia ed Etiopia nel ventennio, si imbatte in un articolo del padre, all’epoca militante fascista, dove si teorizza la superiorità della razza bianca. Parte dunque un viaggio di andata e ritorno tra Etiopia e Italia, sulle tracce del ricordo personale, dei segni della violenza fascista in Africa e dell’incredibile orgoglio che ancora oggi alcune realtà neofasciste riservano a quel periodo. Un percorso che dolorosamente cerca di conciliare la figura del padre con l’orrore del suo pensiero. Un racconto fatto di immagini dure, talvolta difficili da accettare. Ma anche un racconto delicato, fatto di comprensione, di volti e luoghi bellissimi.

Ricordiamo che è possibile abbonarsi subito al festival e che è doppiamente conveniente (tipologie disponibili: base: 40 euro; base con CinemazeroCard: 30 euro; abbonamento sostenitore quota minima 70 Euro). Ci si garantisce infatti sia la possibilità di entrare gratis a tutte le proiezioni dell’edizione, che di godere del prezzo speciale a 4 euro per gli appuntamenti di "Aspettando Le Voci dell’Inchiesta".

Per informazioni:
tel. 0434.520404
inchiesta@cinemazero.it


INFO/FONTE: Cinemazero Ufficio Stampa

Leggi le Ultime Notizie >>>