Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 06 Febbraio 2018

Parte da Gemona il tour in Friuli Venezia Giulia del film "The New Wild" di Christopher Thomson

"The New Wild - Vita nelle terre abbandonate" (foto Ufficio Stampa Tucker Film)

Udine (UD) - Il Friuli come non si è mai visto. Tanti piccoli paesi abbandonati dall'uomo. La natura che, lentamente, riprende possesso dei propri spazi, andando a disegnare “nuovi paesaggi”… Ecco "The New Wild - Vita nelle terre abbandonate", l’emozionante documentario firmato dal regista inglese Christopher Thomson. Un vero e proprio film-fenomeno, per essere più precisi, che dopo il clamoroso successo dell’anteprima nazionale al Visionario di Udine (e la conseguente, affollatissima, tenitura), ora sta per mettersi in viaggio. Dal 6 febbraio, sotto l’ala della Tucker Film, The New Wild sarà infatti protagonista di un tour regionale in 7 tappe.

Si comincia (il 6 febbraio, appunto) al Cinema Sociale di Gemona, poi toccherà all’Ariston di Trieste (8 febbraio), al Kinemax di Gorizia (9 febbraio), a Cinemazero di Pordenone (12 febbraio, con tenitura), al David di Tolmezzo (15 febbraio), al Kinemax di Monfalcone (16 febbraio) e al Cinecity di Lignano (7 marzo). Tutte le proiezioni saranno accompagnate in sala dal regista.

Gli ultimi sette anni Christopher Thomson li ha trascorsi a Dordolla, minuscola frazione di Moggio Udinese, e proprio a Dordolla si è sviluppata progressivamente la sua indagine. L’indagine su un fenomeno sempre più diffuso a livello europeo, quello dei “nuovi paesaggi”, che poi ha preso la forma del documentario.

«Sono letteralmente caduto dentro la necessità di questo racconto – spiega il regista, londinese doc ma cittadino del mondo – con la mia compagna, la scrittrice Sarah Waring. Prima di girare il film, però, sono passati quasi 5 anni. Intanto, ho elaborato il tema pubblicando libri, fotografie, mappe e a Dordolla, assieme agli abitanti, ho lanciato vari eventi culturali come Harvest: un festival internazionale di arte, agricoltura e comunità. Ora, dopo The New Wild, sto lavorando a The Postman Project: cercherò di creare nuovi rapporti tra piccoli luoghi d’Europa per mettere in circolo storie di innovazione e resilienza».


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Tucker Film

Leggi le Ultime Notizie >>>