Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 29 Gennaio 2018

Bookmark and Share

Cinemazero e Neda Day festeggiano la risoluzione europea contro i matrimoni delle "spose bambine"

Locandina evento

Pordenone (PN) - Lunedì 29 gennaio, alle 20.45, si festeggia a Cinemazero con l'associazione Neda Day e il vivissimo tessuto associativo della città una vittoria di civiltà in cui per molti anni ci si è impegnati. Il 4 ottobre infatti il Parlamento europeo ha votato con una maggioranza assoluta la risoluzione contro la pratica dei matrimoni precoci (spose bambine), ed è un primo, determinante passo per l’abolizione di questo tipo di abusi. In sei mesi di tempo tutti gli stati membri della Comunità Europea dovranno dotarsi di una legge contro la barbarie dei matrimoni con “spose bambine”, che saranno dunque vietati in tutta Europa.

L’occasione di festa è un momento per ricordare questo lungo percorso, reso possibile anche grazie ad una realtà cittadina che si è sempre dimostrata sensibile a questo tipo di temi e che ha permesso negli anni di creare un percorso anche di ricerca di materiali e testimonianze che poi il presidente di Neda Day Taher Djafarizad ha portato a Bruxelles, grazie all’impegno dell’eurodeputato Marco Zullo, presente alla serata. Una svolta storica, una vittoria in una battaglia di civiltà importante, un successo tutto pordenonese, condotto negli anni grazie all’incessante attività dell’associazione Neda Day di Pordenone, anche con molte altre realtà del territorio, su tutte Cinemazero.

Allo stesso tempo però non ci si può fermare alla positiva ricezione legislativa di questa necessità, perché il fenomeno è, purtroppo, ancora enorme sia nel vecchio continente che - in massima parte - nei paesi in cui è radicato, per tradizione, cultura e religione (ogni anni 15 milioni di matrimoni hanno per protagonista una minorenne e una su tre ha meno di 15 anni). Quello che occorre è un capillare cambio culturale, che si può ottenere solo proseguendo sulla strada della sensibilizzazione, degli approfondimenti, delle testimonianze. Un lavoro dunque che può essere fatto solo con una rete di collaborazioni che agiscano costantemente, nelle scuole e negli spazi vissuti dai cittadini. Durante l’evento dunque verrà presentata una sorpresa, pensata per rilanciare subito l’impegno su questa iniziativa.

Prima però i partecipanti potranno godersi musica della tradizione persiana, degustazione di prodotti tipici, proiezione di video e la premiazione delle vincitrici della borsa di studio Neda Day, per tesi di laurea dedicate all’analisi della situazione della donna nella società.


INFO/FONTE: Cinemazero Ufficio Stampa

Leggi le Ultime Notizie >>>