Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 02 Gennaio 2018

Bookmark and Share

Il 4 gennaio riprendono le serate del “primo giovedì del mese” all'osservatorio di Farra

Lunario (foto CCAF - Circolo Culturale Astronomico di Farra)

Farra d'Isonzo (GO) - Giovedì 4 gennaio l’osservatorio astronomico e il planetario di Farra d’Isonzo (GO) saranno aperti per la consueta serata. Se le condizioni meteorologiche saranno propizie si osserveranno direttamente ai telescopi la Luna ed i suoi crateri, la galassia di Andromeda, l’ammasso stellare delle Pleiadi, la Grande Nebulosa di Orione e dal terrazzo si verrà accompagnati a riconoscere ad occhio nudo le principali costellazioni del cielo invernale.

Sarà in funzione anche il planetario, con la nuovissima cupola in vetroresina da otto metri e mezzo di diametro, dove saranno proiettati filmati e simulazioni del movimento della volta celeste.
Anche per il 2018 il Circolo ha dato alle stampe il Lunario, il calendario, giunto alla trentesima edizione, che riporta la visibilità della Luna per ogni giorno dell'anno, gli istanti delle fasi lunari, l'inizio delle stagioni e l'osservabilità delle eclissi. L’argomento astronomico che costituisce il tema del nuovo lunario è una tavola periodica opportunamente colorata per indicare dove si sono formati gli elementi chimici che costituiscono l’essere umano e l’universo.

Per partecipare alle serate in osservatorio basta associarsi al circolo astronomico: le categorie di iscrizione per il 2018 rimangono quella di "socio visitatore", tessera annuale del costo di 10 euro, e "socio junior", del costo di 5 euro, pensata per gli studenti.

Poiché le osservazioni saranno fatte all’aperto e le cupole non possono essere riscaldate si raccomanda di vestirsi in maniera adeguata.


INFO/FONTE: CCAF Circolo Culturale Astronomico di Farra d'Isonzo

Leggi le Ultime Notizie >>>