Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 08 Novembre 2017

Bookmark and Share

Premio Darko Bratina: "La storia del premio" al Kinemax di Gorizia con il regista Miroslav Janek

Miroslav Janek (foto Ufficio Stampa Kinoatelje)

Gorizia (GO) - Il “Premio Darko Bratina. Omaggio a una visione 2017”, giunto alla sua diciottesima edizione, propone anche quest’anno “La storia del premio”, serate in compagnia dei premiati delle scorse edizioni dedicate alla loro opera artistica. Prima di concentrarsi quindi sul regista e documentarista Mario Brenta, protagonista del festival monografico in programma dal 24 al 30 novembre 2017, la rassegna curata dal Kinoatelje in collaborazione con diverse realtà cinematografiche del territorio transfrontaliero si annuncia con un’anteprima in compagnia del regista ceco Miroslav Janek. L’autore insignito con il riconoscimento a Gorizia nel 2010 presenterà il suo ultimo lavoro, Normal autistic film” (2016, 90’), al Palazzo del cinema di Gorizia il prossimo giovedì 9 novembre alle 20.30 e all’Istituto per la cultura slovena di San Pietro al Natisone venerdì 10 novembre alle 20.

Il lungometraggio racconta di cinque ragazzi affetti da autismo ma dotati di singolari abilità. Janek , considerato uno dei maggiori documentaristi cechi, non è nuovo a lavori che evidenziano la sua particolare sensibilità e la sua capacità di interrogarsi su ciò che è considerato “diverso” o “normale”. In patria, dove è tornato negli anni ’90 dopo un lungo periodo di emigrazione negli Stati Uniti, ha ad esempio avuto molto successo con il pluripremiato The Unseen, documentario sui fotografi ipovedenti. “Normal autistic film” si inserisce in questo percorso sfidando le concezioni che si hanno della malattia e della disabità. Una riflessione che, attraverso una visione autoriale unica, invita a smettere di percepire l'autismo come una diagnosi medica per provare a intenderlo come un modo affascinante di pensare, anche se difficile da decifrare. La domanda che in fondo ci si pone è chi può determinare cosa è normale, tra le assurdità della vita contemporanea.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Kinoatelje

Leggi le Ultime Notizie >>>