Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 12 Ottobre 2017

Bookmark and Share

Il pianista Mattia Fusi chiude il ciclo dei "Concerti aperitivo" a Palazzo Attems

Mattia Fusi (foto Ufficio Stampa Volpe&Sain)

Gorizia (GO) - Si conclude domenica 15 ottobre alle 11, nell'elegante cornice di Palazzo Attems a Gorizia, il ciclo dei concerti aperitivo promosso dall’Associazione Chamber Music in collaborazione con Banca Mediolanum, Gasbena Matica e Pecar pianoforti. Tre concerti d’eccezione che portano il ‘sigillo’ di un un ottimo brindisi offerto dai grandi vini Livio Felluga.

Domenica prossima appuntamento con il talentuoso pianista Mattia Fusi, toscano classe 1997, diplomato al Conservatorio di Firenze sotto la guida di Cecilia Giuntoli, a soli 18 anni con il massimo dei voti e lode. Per l’occasione proporrà un piano recital su musiche di Dmitrij Shostakovich (Preludio e Fuga n.4 in mi minore op.87), César Franck (Preludio, Corale e Fuga), Franz Liszt (da Années de pèlérinage, Sonetto 104 del Petrarca, Ballata n.2 in si minore S.171).

L’ingresso è aperto alla città (info: www.acmtrioditrieste.it).

Mattia Fusi ha partecipato con successo a varie manifestazioni e concorsi musicali: 1° premio al XVII Concorso internazionale “Vittoria Ca_a Righetti” di Cortemilia e 1° premio assoluto al Concorso di Interpretazione Musicale “Carlo Mosso” di Alessandria (2009), 1° premio al XXVIII Concorso Pianistico Nazionale “J.S. Bach” - Città di Sestri Levante (2013). Suonando in duo con Francesco Darmanin (clarinetto), ha conseguito il 1° premio assoluto al VI Concorso Musicale “Città di Firenze” Premio Crescendo 2015. Nel 2016, come solista, ha ottenuto il 1° premio al I Concorso Nazionale per Giovani Musicisti “Città di Cremona”. Nel 2017, è risultato vincitore, come solista, del 1° premio al 24° Concorso Nazionale Pianistico “G. Rospigliosi” e 1° premio all’ VIII Concorso Musicale “Città di Firenze” Premio Crescendo 2017. Ha tenuto concerti sia come solista sia in formazioni cameristiche. In trio e in duo, ha conseguito la borsa di studio di musica da camera “Vittorio Chiarappa”, istituita dal Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze negli anni 2014 e 2015. Nel giugno 2015 ha debuttato con l’Orchestra del Carmine, suonando il Primo Concerto op.25 di Felix Mendelssohn-Bartholdy. Ha partecipato a master class e seminari tenuti da illustri docenti, fra cui Paolo Bordoni, Alfonso Ghedin, Pietro Rigacci, Bruno Canino, Enrico Bronzi, Yegana Akhundova e Siavush Gadjiev. Attualmente studia con Siavush Gadjiev presso la Glasbena Matica di Trieste.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>