Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 09 Ottobre 2017

Inaugurata al centro culturale "Aldo Moro" l’antologica dedicata a Tonino Cragnolini

Foto Ufficio Stampa Volpe&Sain

Cordenons (PN) - “La storia denudata” titola l’antologica in omaggio a Tonino Cragnolini, pittore e incisore friulano scomparso nel 2014: l’esposizione visitabile fino al 28 ottobre al Centro Culturale Aldo Moro di Cordenons, si è inaugurata con successo sabato scorso e può contare sulle opere donate dallo stesso artista alla Fondazione Concordia Sette. La mostra rappresenta la seconda tappa dell’articolato progetto avviato quest’anno per il Festival Internazionale di Musica Sacra, ideato e promosso da Presenza e Cultura intorno al tema “Dialoghi di pace”, con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

«Ne “La storia denudata” – spiega il curatore Pauletto – il pubblico troverà opere fra le più significative dell’intera attività dell’artista: il trittico di “Bertrando, Congiura assassinio spregio” del 1992, accompagnato da altri disegni del ciclo; il trittico “I segni favorevoli e contrari”, di alcuni anni precedente, di un tono esistenziale, sempre comunque centrato sul tema della contraddizione; alcune immagini appartenenti al notissimo e ampio lavoro attorno alla “Joibe grasse 1511” e altri disegni risalenti al ciclo dei Benandanti, dei primi anni ’80; infine un gruppo di incisioni tratte dall’ampia serie del “Purcità”. Cragnolini, con i suoi disegni adunchi e spietati, è stato un narratore di storie “civili”, centrate sul tema della convivenza umana, della sua inevitabilità e delle sue spesso terribili vicende: a testimoniare che se non sapremo controllare le nostre pulsioni al possesso e al potere, non potremo mai arrivare se non ad una pace sempre limitata e molto precaria». Tema particolarmente caro al Festival internazionale di Musica Sacra intitolato quest’anno “Dialoghi di pace”.

L’ingresso è libero, visite lunedì-mercoledì-venerdì-sabato dalle 16 alle 19 (info: associazione Media Naonis media.naonis@libero.it www.medianaonis.it; Presenza e Cultura tel. 0434.365387 pec@centroculturapordenone.it; www.centroculturapordenone.it).


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>