Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 25 Settembre 2017

"Il mare di Trieste": al Caffè Eppinger si inaugura la mostra delle socie Fidapa

Mirella Schott Sbisà, "Finestra sul mare", 1998 (olio e acrilico su tela)

Trieste (TS) - S’inaugura martedì 26 settembre alle ore 18.30, al Caffè Eppinger di Trieste (Via Dante 2), la rassegna "Il mare di Trieste", collettiva delle socie "Fidapa BPW Italy- Sezione storica di Trieste". Partecipano, con più opere a testa, Carolina Franza, Monica Kirchmayr, Giuliana Griselli, Anna Negrelli, Marta Potenzieri Reale e Paola Sbisà. La mostra è visitabile fino al 6 novembre (orario: feriali e festivi 9 - 21).

"È un’opera dedicata al mare di lieve sapore metafisico dipinta da Mirella Schott Sbisà - scrive Marianna Accerboni - l’immagine guida della rassegna che riunisce in un interessante e variegato microcosmo creativo sei artiste aderenti allo storico sodalizio.
Carolina Franza è presente con due preziose icone, realizzate secondo la tecnica tradizionale, ma pervase dalla morbida leggerezza del pensiero contemporaneo; Monica Kirchmayr si esprime attraverso un linguaggio concettuale e simbolico di grande attualità e originalità; l’architetto Giuliana Griselli affronta il tema del mare con l’intensa passionalità che le è consueta, facendo scaturire dai flutti la luce; Anna Negrelli, architetto prestato all’arte e al design, sperimenta in modo molto personale e con eleganza la tecnica incisoria; Marta Potenzieri Reale ricerca a sua volta con abile virtuosismo nuove soluzioni estetiche per il difficile e amato linguaggio dell’acquerello; Paola Sbisà, figlia d’arte, sospesa tra razionalità e lirismo, racconta il mare in variegate accezioni luministiche e cromatiche".

"Va sottolineato infine che Trieste – conclude Accerboni - città colta e per molti aspetti all’avanguardia, è stata una delle prime in Italia in cui venne costituita una sezione FIDAPA e nel suo nucleo fondatore, già negli anni Trenta, comparivano molte artiste. Un fil rouge lega infatti il mondo dell’arte triestina alla FIDAPA, associazione femminile sorta negli Stati Uniti alla fine degli anni Venti per fronteggiare la crisi economica dell’epoca. Oggi la Sezione Italiana, con più di undicimila iscritte, è la più numerosa al mondo e quella triestina fu fondata 52 anni fa proprio da una pittrice, Giusy Bradaschia".

Leggi le Ultime Notizie >>>