Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 06 Settembre 2017

Bookmark and Share

Cinemazero apre le porte della quarta sala e della rinnovata Sala Grande

Foto Ufficio Stampa Cinemazero

Pordenone (PN) - La quarta sala e la completamente rivoluzionata Sala Grande di Cinemazero – realizzate grazie al sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Comune di Pordenone – finalmente sono state svelate in una conferenza stampa svolta nel cantiere in cui febbrilmente fervono gli ultimi lavori per l'imminente apertura, fissata per domenica 10 settembre dalle ore 16.00. Le istituzioni rappresentate dal Vice Presidente della Regione, Sergio Bolzonello, e dagli Assessori del Comune ai lavori pubblici, Walter De Bortoli, e alla Cultura, Pietro Tropeano, hanno coralmente condiviso l’apprezzamento per questo risultato per la città, manifestando vicinanza all’Associazione anche per i futuri sviluppi che questo rappresenta. La ripresa dell'attività riserva diversi aggiornamenti, dato che l'incremento della proposta non è frutto solo del mero calcolo matematico, che già di per sé vedrebbe aumentare le proiezioni del 25%, ma la nuova sala sarà l'occasione per un vero rilancio del progetto culturale complessivo.

I nuovi spazi, oltre ad essere una delle “case” de Le Giornate del Cinema Muto, andranno a ospitare stabilmente una proposta ad hoc, che si declina tra film in lingua originale, la promozione dei giovani talenti e le attività cinematografiche del territorio, ma soprattutto saranno luogo d'incontro privilegiato in cui si darà appuntamento tutto l'anno all'affezionato pubblico de Le Voci dell'Inchiesta, prevedendo una costante programmazione di documentari con cui seguire l'evoluzione del cinema del reale. Uno spazio in più che, dunque, permetterà di sottrarsi, almeno parzialmente, alle logiche distributive di respiro più corto, in favore di una pianificazione a cadenza mensile animata invece da un pensiero culturale definito e organico. Cinemazero cercherà di ritagliare il suo programma sulle esigenze di visione del pubblico, offrendo sempre più contenuti di qualità e con una proposta di lungo periodo, cadenzando nella settimana i vari contenuti che il ricchissimo mondo dell'audiovisivo oggi offre: il pubblico potrà così trovare l'abitudine che soddisfi di più i propri gusti. Il lunedì i restauri cinematografici, i classici e i film in lingua originale, il martedì spazio all'arte e ai contenuti alternativi (teatro, mostre, concerti...), il mercoledì gli incontri con l'autore, il giovedì i documentari e le rassegne, i primi pomeriggi per bimbi e famiglie... tutti selezionati con l'idea di cinema di qualità.

Dunque un percorso in controtendenza con il frettoloso e disordinato consumo di audiovisivo di oggi: un progetto culturale che farà di Cinemazero e Pordenone un luogo – come da tradizione – di eccellenza cinematografica, al di fuori delle stringenti logiche meramente commerciali. Il tutto in delle sale che garantiscono i più alti standard tecnologici per una visione ottimale che fa di Pordenone un luogo di visione apprezzato nazionalmente.

Tra le novità, alcune sono state introdotte negli ultimi mesi – dalla tessera unica per le sale e la Mediateca, che agevola uno scambio tra i due poli di attività, alla possibilità di acquistare online i biglietti in prevendita senza costi aggiuntivi – a cui si aggiungerà dal giorno dell'inaugurazione un sito nuovo e in crescita, pensato per rappresentare al meglio tutte le iniziative dell'Associazione e soprattutto caratterizzare l'esperienza dell'utente. Una sezione in particolare, che si chiamerà “MyCinemazero”, mira a costruire una community che segnali la proposta più adatta al palato di ciascuno, applicando un sistema di targhetizzazione della programmazione che registri i gusti ad ogni utilizzo della CARD e che il singolo utente può arricchire per rendere il proprio profilo più definito.

Il ruolo centrale dato al pubblico ha già ricevuto riscontro nella vicinanza e interesse dimostrati rispondendo alla campagna di raccolta fondi legata alle poltrone con partecipe entusiasmo: sono già una ventina le importanti donazioni ricevute da privati cittadini o imprese, e stanno arrivando anche segnali dal mondo del cinema (per unirsi all'elenco dei donatori chiamare il 0434 520404 o scrivere a info@cinemazero.it), come quella della storica e pluripremiata Sartoria Cinemaografica Farani, di Ivan Cotroneo, Francesco Bruni, Italo Moscati, Gianni Di Capua...

Venendo all'inaugurazione invece, a presentare il suo ultimo film è stato chiamato Andrea Segre che, essendo sin dall'inizio della sua carriera legato a Cinemazero, ha scelto di partire proprio da qui per far conoscere il suo ultimo film, “L'ordine delle cose”, acclamato solo pochi giorni fa al Lido di Venezia. Sarà lui a tagliare metaforicamente il nastro (domenica 10 settembre alle 16.00) della nuova stagione di incontri con gli autori. Ma l'inaugurazione della IV sala (che per i più curiosi sarà possibile visitare dalle 15.30) inizierà con la Zerorchestra – costola musicale di Cinemazero e reduce da una apprezzata tournée che l'ha portata da Roma a Villach, toccando i luoghi salienti dell'estate in regione – che coinvolgerà i presenti musicando un film di Mack Sennet con Charlie Chaplin, tutto ambientato in un cinema (e non poteva essere altrimenti) e visto molto di rado: “Un bellimbusto in sala” (A film Johnnie, 1914). Una lunga domenica di festa cinematografica, che si chiuderà con un brindisi al Nifty House dopo l'incontro con Segre, grazie ai vini offerti dall’Associazione Nazionale Le Donne del Vino del Friuli Venezia Giulia.

L'ingresso all'inaugurazione sarà gratuito previo ritiro di coupon che il pubblico potrà ottenere in sala e in Mediateca: giovedì 7 e venerdì 8 settembre con precedenza ai possessori di CinemazeroCard, sabato 9 e domenica 10 per il resto del pubblico.

Proprio per accogliere la città in questa serie di novità si è voluto introdurre una promozione che trasforma la cabala giocata sul 4 in costo del biglietto: Cinemazero 4 you. Fino al 31 ottobre, per i primi 4 giorni della settimana (dal lunedì al giovedì) gli spettatori pagheranno solo 4 euro, un prezzo davvero mai visto per godersi i film nel nuovo salotto cinematografico della città.


INFO/FONTE: Cinemazero Ufficio Stampa

Leggi le Ultime Notizie >>>