Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

 

Notizie > Attualità > 30 Agosto 2017

Bookmark and Share

"Curiosi del Territorio", presentato a Pordenone il 31° stage internazionale promosso dall'Irse

La presentazione al Comune di Pordenone (foto Ufficio Stampa Volpe&Sain)

Pordenone (PN) - "Curiosi del Territorio", un “marchio” noto per lo stage internazionale promosso dall’IRSE-Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia. Dal 3 al 24 settembre 2017 a Pordenone e in Friuli Venezia Giulia faranno tappa giovani operatori turistici e di scambi commerciali 22-35 anni, provenienti da 10 Paesi: Azerbaigian, Bielorussia, Croazia, Danimarca, Germania, Polonia, Regno Unito, Romania, Serbia E Ucraina. Sono tutti plurilingue e vanano curricula eccellenti, costruiti con determinazione. Molti già con esperienze di lavoro in Italia ma non conoscono il Friuli Venezia Giulia. La metodologia dei “Curiosi” è già collaudata, si rinnova e perfeziona di anno in anno. La formula vincente? Momenti di role playing in cui i partecipanti sono protagonisti. Significativamente il sottotitolo dello stage 2017 è “Esperienze da vivere e condividere: valore aggiunto per la promozione del prodotto turistico FVG”.

«Il gruppo selezionato – spiega la presidente IRSE Laura Zuzzi - vivrà una full immersion di esperienze, relazioni, emozioni, interazioni, verrà a contatto con l’autenticità dell’ambiente regionale e dei rapporti umani, diventando così un’originale formazione di “FVGgreeters”: promotori nei loro Paesi della nostra regione e della sua diffusa qualità della vita. L’obiettivo è che i partecipanti, vivendo la loro esperienza di full immersion, la condividano e diffondano, anche quotidianamente, attraverso le diverse forme di narrazione nei loro social media plurilingue, #CuriosiFVG2017, contribuendo, in tal modo, ad una originale promozione della regione nei loro Paesi d’origine, come pure in altri Paesi nei quali hanno relazioni professionali e amicali. Dando il via a una moltiplicazione a cascata, come accaduto nelle precedenti edizioni».

In concomitanza con il FORUM Turismo in FVG2017 a Trieste (il 5 e il 6 settembre, Sale Meeting al Molo IV) i Curiosi saranno ospiti speciali nella notte HACKATHON insieme a giovani universitari friulani selezionati. Con le loro conoscenze plurilingue “aiuteranno” ad inventare originali progetti innovativi legati a turismo e sostenibilità. Nella mattinata del 6 ci sarà la presentazione delle proposte emerse dai Tavoli Lavoro Giovani internazionali ai responsabili regionali e a tutti i partecipanti al Forum che premieranno la proposta migliore.

Le tre settimane proseguiranno con un intenso programma di visite, incontri dibattito in tutto il Friuli Venezia Giulia con operatori, brevi esperienze di lavoro, partecipazione a spettacoli e eventi culturali. Dal loro arrivo, la sera del 3 settembre, i “Curiosi” faranno prima conoscenza della città di Pordenone, della realtà di Casa Zanussi che li ospita e degli operatori cittadini: l'invito a tutti i cittadini, per incontrarli e conoscerli, er martedì 5 settembre alle 18.30 con il momento di autopresentazione alternato a brevi interviste. I “Curiosi si affacceranno quindi a Trieste fra il 5 e il 6 settembre (notte HACKATHON e FORUM Turismo in FVG2017), visiteranno Aquileia, Palmanova e Cividale, poi Spilimbergo e la Scuola Mosaicisti, il centro medievale di Valvasone, le Dolomiti Friulane patrimonio UNESCO e la Diga del Vajont. E ancora la Passeggiata con Fulvio Dell’Agnese, storico dell’arte, la visita a Trieste città della scienza, città storica, letteraria, porto strategico con incontri all’Area Science Park, la partecipazione al festival pordenonelegge e al concerto inaugurale “Inno all’amore” della Gustav Mahler Jugendorchester al Teatro Verdi, la visita al Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa, la passeggiata nel centro storico di Udine, le visite a Sacile, Gorizia e Collio, e soprattutto le Work experiences sul territorio. Valore aggiunto, da quest’anno, la disponibilità di alcuni posti per la partecipazione, insieme ai Curiosi, ad alcune visite sul territorio: precisamente Aquileia, Palmanova e Cividale (intera giornata giovedì 7 settembre); Spilimbergo e Valvasone (intera giornata venerdì 8 settembre); Parco Naturale delle Dolomiti Friulane (intera giornata sabato 9 settembre); Gorizia storica e Il Collio (intera giornata giovedì 21 settembre). La partecipazione è riservata ai 18-35 anni previa adesione entro il 5 settembre (irse@centroculturapordenone.it, tel.0434.365326 - quota € 10,00).

Curiosi del Territorio 2017 è realizzato con la collaborazione e il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – PromoTurismoFVG, della Fondazione Friuli, di Crédit Agricole FriulAdria con il coinvolgimento di Comune di Pordenone, Unione Industriali di Pordenone, Confartigianato Imprese, Confcommercio-Ascom Pordenone, ConCentro, Pordenone Turismo, Centro iniziative Culturali Pordenone.

I partecipanti usufruiscono di tutte le strutture del Centro Culturale Casa A. Zanussi, in cui l’IRSE ha sede (via Concordia 7 Pordenone), aule attrezzate, auditorium, aree wi-fi, ristorante self-service, biblioteca, videoteca, sala lettura quotidiani italiani e stranieri.

I #CuriosiFVG2017 diventeranno StoryTellers della loro esperienza anche in un loro BLOG curiosifvg2017.wordpress.com


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>