Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 17 Luglio 2017

Bookmark and Share

Modifiche sulle limitazioni e la sicurezza per il concerto di Paola Turci in piazza Unità

Il vicesindaco di Trieste Pierpaolo Roberti (foto Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Trieste (TS) - Conferenza stampa del Vicesindaco e Assessore alla Polizia Locale e Sicurezza Pierpaolo Roberti stamane in Municipio per annunciare il prossimo concerto che vedrà protagonista la nota cantante Paola Turci in piazza del'Unità, mercoledì 19 luglio. “Dopo il successo del concerto di Ermal Meta, abbiamo chiesto di apportare alcune modifiche alle limitazioni per creare il minor disagio possibile alla cittadinanza – ha detto Roberti – anche per il motivo che si tratta di un evento infrasettimanale. L'accesso pedonale alla piazza, per consentire le operazioni di bonifica, sarà chiuso alle 18.30, i cancelli si apriranno alle ore 20 e alla stessa ora sarà interdetto il transito veicolare sulle Rive. Gli accessi pedonali resteranno ancora due: in piazza Verdi e in via dell'Orologio, sempre basandosi sul coefficiente previsionale di 7000 persone”.

“Finora – ha affermato – tutto si è svolto nel migliore dei modi, senza problemi, tuttavia, giunti al quarto appuntamento, è necessario fare qualche riflessione in più: dopo i tragici fatti avvenuti a Torino e in Europa, siamo costretti a sottostare a misure di sicurezza restrittive per gestire le emergenze, ma ciò significa più persone sul campo, da Forze dell'Ordine, Polizia Locale, agli steward, come previsto dalle recenti disposizioni e che intendo ringraziare per il grande impegno dimostrato nel corso di questi eventi. Tutto per garantire ai cittadini eventi gratuiti e liberi in una piazza che deve essere di tutti. Finora, grazie agli eventi sponsorizzati da Allianz e da Fondazione CRTrieste, siamo riusciti a contenere i costi, ma come altre amministrazione italiane, dobbiamo fare i conti con i costi legati alla sicurezza che ammontano al 10%. Quest'anno – ha aggiunto il Vicesindaco – siamo riusciti a coprirli in extremis, mi auguro che nei prossimi mesi, per tutti gli eventi che da qui al futuro devono realizzarsi, si potrà discutere su come attuare nel modo migliore queste misure di sicurezza ma senza ostacolare le iniziative del privato che sponsorizza sia l'Amministrazione che organizza. Il rischio è decidere di 'trasferire' i concerti in luoghi chiusi, anche se il nostro obiettivo rimane quello di far vivere la città a tutti”.

Infine, il Vicesindaco Roberti ha annunciato che è già in programma un incontro in Prefettura per discutere degli eventi futuri in città e per capire, in occasione, ad esempio, dell'imminente ferragosto o della Barcolana, come muoversi con queste nuove misure di sicurezza.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>