Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 15 Luglio 2017

Bookmark and Share

"La giostra delle passioni": inizia all'Ariston il ciclo di tre film restaurati di Max Ophuls

Scena dal film “TUTTO FINISCE ALL'ALBA” di Max Ophuls (foto: La Cappella Undergroun

Trieste (TS) - Nel mese di luglio La Cappella Underground porta sul grande schermo del cinema Ariston la rassegna di classici in edizione digitale restaurata, organizzata e distribuita da Lab80 film, "Max Ophuls. La giostra delle passioni", dedicata al grande maestro del cinema del Novecento Max Ophuls, con tre titoli in bianco e nero in versione originale francese sottotitolata in italiano: il programma presenta lunedì 17 luglio il dramma sentimentale ambientato nella Parigi degli anni Trenta “Tutto finisce all'alba” (Sans lendemain, 1939); lunedì 24 luglio “Da Mayerling a Sarajevo” (De Mayerling à Sarajevo, 1940), melodramma storico che racconta la commovente vicenda personale delle vittime dell’attentato di Sarajevo del 1914, l’erede al trono dell’impero asburgico Francesco Ferdinando e la contessa Sophie Chotek; lunedì 31 luglio "Il piacere” (Le plaisir, 1952), trasposizione cinematografica di tre novelle di Guy de Maupassant.

La rassegna "Max Ophuls. La giostra delle passioni" inizia lunedì 17 luglio con la proiezione alle ore 17.00, 19.00 e 21.00 del film “TUTTO FINISCE ALL'ALBA” (Sans lendemain, Francia, 1939, 82’) di Max Ophuls, in versione originale francese sottotitolata in italiano. La giovane Evelyne è rimasta vedova e senza denaro. Vive sola con il figlio Pierre e per mantenere sé e il piccolo si trova a lavorare come spogliarellista ed entraîneuse in un locale notturno di Montmartre. Un giorno ritrova per caso Georges, un medico, suo grande amore del passato: non lo vede da anni ma ne è ancora innamorata. Per nascondergli il lavoro che fa e le modeste condizioni in cui vive si affanna ad organizzare una complicata e costosa messa in scena, fingendo una tranquilla vita borghese. Quando Georges la invita a partire con lui per il Canada, Evelyne deve compiere una scelta
definitiva. La protagonista di “Tutto finisce all'alba” incarna la figura di una donna segnata da dolorosi abbandoni e pronta a sacrificarsi completamente per amore: un ritratto disegnatoLocandina rassegna con sensibilità da Ophuls, che regala uno dei suoi più accurati personaggi femminili.

Informazioni sul sito www.aristoncinematrieste.it e sulla pagina facebook cinema.ariston.trieste

Info:
tel 040 3220551
info@lacappellaunderground.org
www.lacappellaunderground.org


INFO/FONTE: La Cappella Underground - Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>