Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 05 Maggio 2017

Mostra idrovolanti: sospeso per il maltempo il volo celebrativo Como-Trieste-Zara

Idrovolanti. L’epopea dei CANT fra le due guerre

Trieste (TS) - E’ stato sospeso l’annunciato volo celebrativo con un idrovolante sul percorso Como-Trieste-Zara e ritorno. E ciò – come hanno comunicato gli organizzatori dell’Associazione “MareCielo Gianni Widmer” - a causa delle condizioni meteorologiche negative previste in particolare per domenica - giorno del previsto volo di ritorno dell’aereo verso Trieste - sull’area del Quarnero e sulla costa dalmata.
Gli organizzatori confidano di poter rinviare l’iniziativa all’ultima settimana di maggio.

Restano confermati gli altri – e ultimi - appuntamenti del fine settimana, rievocativi dell'epopea della S.I.S.A. e dell’idroaviazione degli anni Trenta.

Domani (sabato), dalle ore 10.30 alle 13.30, al Civico Museo della Civiltà Istriana Fiumana e Dalmata di via Torino 8, uno speciale annullo filatelico sul tema, mentre tra le 9 e le 18 nella stessa via Torino e nelle sale del Museo si svolgerà l’evento “La via del fumetto”.

Sempre domani (sabato), alle ore 17.30, alla Sala “Bazlen” di Palazzo Gopcevic (via Rossini 4), conferenza sul tema “Architetture per il volo: dalle Officine Aeronautiche di Monfalcone all’Idroscalo Civile di Trieste”, tenuta da Edino Valcovich docente al nostro Ateneo ed esperto della materia. Presenzierà, per un saluto conclusivo del ciclo di conferenze di approfondimento tenutesi in queste settimane, l'Assessore comunale alla Cultura Giorgio Rossi.

Domenica (7 maggio), ultimo giorno per visitare, alla Sala “Attilio Selva” dello stesso Palazzo Gopcevic, con orario 10-18, l’interessante mostra storica promossa da Comune di Trieste e Fondazione Fincantieri su “Idrovolanti: l’epopea dei Cant tra le due guerre”.

Proseguirà invece fino al 28 maggio, al Civico Museo della Civiltà Istriana Fiumana e Dalmata di via Torino, la mostra parallela promossa dall'IRCI e dedicata al grande pilota triestino, ardito collaudatore nonché capo scalo della S.I.S.A. dei Cosulich a Trieste e a Venezia Gianni Widmer.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>