Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Rondò alla turca: processi di integrazione nella musica dei maestri del Classicismo
Palazzo Gopcevich - Sala "Bobi Bazlen"
Trieste
Il 29/05/17
Daniele Spini (foto Ufficio Stampa Comune di Trieste)
Cinema Ariston: “Noi eravamo” di Leonardo Tiberi
Cinema Ariston
Trieste
Dal 29/05/17
al 31/05/17
"Noi eravamo" (foto: La Cappella Underground Trieste)
Libri: "Viandanza. Il cammino come educazione sentimentale" di Luigi Nacci
Biblioteca comunale "Quarantotti Gambini"
Trieste
Il 30/05/17
La copertina del volume

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/16
al 31/12/17
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/16
al 31/12/17
Purcit in Staiare Purcit in Staiare
centro cittadino
Artegna (UD)
Dal 01/01/16
al 31/12/17

Notizie > Incontri > 20 Aprile 2017

Bookmark and Share

Comune di Trieste: il sindaco Dipiazza ha ricevuto in Municipio Amerigo Alessandro Hofmann

Foto Ufficio Stampa Comune di Trieste

Trieste (TS) - Il Sindaco Roberto Dipiazza ha ricevuto in Municipio Amerigo Alessandro Hofmann, ispettore forestale in pensione, nipote del triestino Amerigo Hofmann, stimato docente di selvicoltura e idraulica che nel 1900 fu chiamato a insegnare all’Università di Tokio e figlio del prof. Alberto Hofmann, ispettore generale del Corpo forestale in servizio, tra altre località, a Gorizia e Tarvisio, nonché autore dello studio di riqualificazione dei boschi carsici delle province di Trieste e Gorizia.

Amerigo Alessandro Hofmann, è giunto a Trieste da Firenze dove risiede, per tenere una conferenza pubblica, organizzata dal Centro didattico naturalistico di Basovizza in collaborazione con la Società Alpina delle Giulie di Trieste e all'Ufficio Territoriale Carabinieri per le Biodiversità di Tarvisio (ex Corpo Forestale dello Stato) che verterà sul rapporto tra la famiglia triestina Hofmann e la città. E per ricordare le ricche esperienze umane e forestali di famiglia in Italia e all'estero, con episodi tratti dalla pubblicazione scritta nel 2015 dal titolo “I forestali oggi non capiscono”.

Nel corso del cordiale colloquio, il Sindaco ha rivolto parole di vivo apprezzamento e di stima nei confronti di un'antica famiglia triestina che si è distinta in Italia, ma anche in Dalmazia, Carinzia, Montenegro, Giappone, Canada, Stati Uniti, Svizzera, Marocco, Libia, Cecoslovacchia, Grecia, solo per citare alcuni Paesi (come testimoniano le biografie del nonno Amerigo e del padre Alberto), sottolineando l'importanza del ruolo esercitato dal 'forestale' nell'ambito della tutela e della conservazione del prezioso patrimonio ambientale e dell'ecosistema.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>