Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 06 Gennaio 2017

Scenario 2017: William Shakespeare protagonista della stagione del Piccolo Teatro di Sacile

William Shakespeare

Sacile (PN) - Dopo le anticipazioni sul programma già presentate nell’ultimo scorcio del 2016, l’anno nuovo riapre il sipario sulla Stagione del Piccolo Teatro Città di Sacile, che continua nel segno dell’omaggio a William Shakespeare. “W William!” è infatti il sottotitolo della rassegna, promossa dall’Associazione con il patrocinio del Comune di Sacile e il sostegno speciale della Fondazione CRUP, in collaborazione con altri Enti del territorio, come le Associazioni AFDS e ADOfvg di Sacile e l’UTE di Sacile ed Altolivenza, con il contributo della Banca di Cividale.

Ricco e vario il calendario degli eventi pensati per questa speciale edizione, che assegnerà come sempre anche due Premi decretati dal pubblico allo spettacolo più gradito e a quello con miglior allestimento di scene e costumi, intitolato alla memoria di Edmondo Trivellone, scenografo del Piccolo Teatro.

Nuove produzioni, testi inediti, speciali rielaborazioni dei classici, occasioni di formazione per studenti degli Istituti superiori e per adulti, cineclub “in costume” sui grandi titoli shakespeariani: questi gli ingredienti di una rassegna che si allungherà dal 15 gennaio al 19 febbraio, in diversi luoghi della cultura cittadina.

Torneranno innanzitutto sul palco del teatro Ruffo le due compagnie vincitrici della passata edizione: “La Barcaccia” di Trieste sabato 21 gennaio, con l’ultimissimo copione uscito dalla verve dialettale di Edda Vidiz per la regia di Giorgio Fortuna “MI, COME SEMPRE, STARÒ ALLA CASSA”, una divertente pièce che immagina il giorno dopo l’entrata in vigore della famosa Legge Merlin nella casa (ormai … “aperta”) Africa Orientale, nella Trieste degli anni Cinquanta.

Il Teatroimmagine di Salzano, vincitore del Premio Trivellone 2016, porterà in scena sabato 4 febbraio uno dei suoi più applauditi spettacoli: “IL MERCANTE DI VENEZIA RACCONATO DAI COMICI”, una scoppiettante rilettura del grande classico shakespeariano attraverso le maschere irriverenti della Commedia dell’Arte, per un funambolico allestimento ricco di trovate ed invenzioni inaspettate.

Dialetto ancora in scena sabato 28 gennaio con il Terzo Teatro di Gorizia nell’ultima produzione firmata da Mauro Fontanini dal titolo “EL TESORO DE FRANZ JOSEF”, improbabile ed esilarante vicenda legata alla fine della dinastia Asburgo, tra fantasiosi eredi ed altrettanto favolosi lasciti, alle prese con la prosaica borghesia triesina degli Anni Venti.

Aristocratici in bolletta, questa volta sulle acque della laguna veneziana, sabato 11 febbraio con “LE PIUME” di Carlo Terron, nell’allestimento di Paola Spolaore per Padova Teatro. Segreti e bugie di una famiglia sull’orlo della bancarotta, a meno che un matrimonio d’interesse non possa risollevarne le sorti, oppure mandarle in rovina!

Ancora Shakespeare in primo piano in chiusura di rassegna sabato 18 febbraio con i giovani attori di Anà-Thema Teatro, compagnia di Udine in rapida ascesa, formata da diplomati dell’Accademia Nico Pepe oggi accreditati promotori, produttori e formatori teatrali sotto direzione artistica di Luca Ferri. Il loro “OTELLO” sarà presentato in matinée per gli studenti dei Licei Pujati e dell’ISIS Marchesini di Sacile, grazie alla speciale collaborazione dell’Amministrazione comunale. La sera lo spettacolo andrà in scena per il pubblico di Scenario, con un allestimento lucido e vibrante, teso a mettere in luce il cuore emotivo della tragedia tra le ambiguità e le fragilità dell’animo umano, stretto fra amore, eros, gelosia e vendetta.

“W William!” avrà anche altre importanti occasioni di approfondimento e formazione, realizzate in sinergia con l’UTE di Sacile, nella sede di via Garibaldi: innanzitutto lo speciale “CINCECLUB” in costume con la presentazione di tre importanti pellicole dedicate a vita ed opere di Shakespeare, tra passato e presente, in visione la domenica pomeriggio.

Si comincia il 5 febbraio con il meraviglioso “ROMEO E GIULIETTA” di Zeffirelli (1968), premiato con due Oscar (costumi e fotografia) e colonna sonora firmata da Nino Rota; si prosegue il 12 febbraio con il recente “ANONYMOUS” di R. Emmerich (2011), sontuosa trasposizione di una delle teorie che rivelerebbero dietro il nome di Shakespeare la penna di un altro autore elisabettiano, destinato dalla storia a restare “anonimo”; chiusura infine il 19 febbraio con il cast stellare messo insieme da Kenneth Branagh per la sua versione di “MOLTO RUMORE PER NULLA”, commedia riambientata in una solare Toscana fuori dal tempo, teatro delle più imprevedibili schermaglie d’amore. Due appuntamenti di formazione infine per i Corsi generali UTE attendono quanti volessero esplorare un altro aspetto interessante del mondo shakespeariano, ovvero quello della trasposizione musicale delle tragedie di Macbeth e Otello in partitura lirica da parte di Giuseppe Verdi. Il Maestro Eddi De Nadai condurrà sul tema due lezioni il 19 gennaio e il 2 febbraio, con ausilio di materiali audio e video ed esempi musicali al pianoforte.

Evento di benvenuto e apertura della campagna abbonamenti domenica 15 gennaio a Sacile in Palazzo Ragazzoni, con la presentazione della stagione e conclusione teatrale affidata agli attori del Piccolo Teatro e de La Bottega di Concordia Sagittaria, impegnati in un reading shakespeariano dedicato a “Shykock e il Mercante di Venezia”.


INFO/FONTE: Piccolo Teatro Città di Sacile

Leggi le Ultime Notizie >>>