Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 07 Agosto 2008

Bookmark and Share

“Interlinea Zero”: il viaggio di Josef Maria Auchentaller in 5 incontri fra scrittura, arte e musica

Josef Maria Auchentaller

Gorizia (GO) - Cinque incontri per tracciare un ideale diario di viaggio mitteleuropeo: quello che portò Josef Maria Auchentaller dal cuore dell’Austria a Grado, dall’esperienza secessionista ai paesaggi e ritratti della maturità graisana: se il percorso artistico di questo viaggio è contenuto queste settimane nello “scrigno” di Palazzo Attems Petzenstein, dov’è allestita la splendida mostra “Josef Maria Auchentaller (1865-1949). Un secessionista ai confini dell’impero”, visitabile fino al 30 settembre, il viaggio umano e personale del grande artista sarà esplorato e indagato grazie alla seconda edizione della rassegna “Interlinea Zero”, il percorso culturale promosso dai Musei Provinciali Gorizia con Associazione culturale Equilibri di Gorizia, sul progetto curato da Giovanni Fierro. in cartellone da mercoledì 13 agosto fino a mercoledì 10 settembre nel giardino di Palazzo Attems Petzenstein, con inizio alle 21 (ingresso libero, dopo ogni incontro sarà possibile visitare gratuitamente la mostra).

“AUSTRIA! da Auchentaller a oggi” titola appunto l’edizione 2008 di Interlinea Zero: pagine di viaggio, scrittura, immagini e musica scorreranno attraverso cinque appuntamenti pensati intorno ad “un Paese senza mare”, e attraverso lo spostamento di Auchentaller da Vienna a Grado, sul filo rosso del “viaggio”, appunto, verso confini misteriosi e suggestivi.
Come spiega il curatore della rassegna, Giovanni Fierro, con la sovrintendente dei Musei Provinciali Raffaella Sgubin, «nelle cinque serate, che si terranno in caso di maltempo nella sala all’interno di Palazzo Attems-Petzenstein, l’Austria si andrà piano piano svelando e gli incontri non solo inquadreranno un tempo e una locazione geografica, ma schiuderanno soprattutto una opportunità di confronto sul nostro presente, di Europa ma anche di singolo individuo». Gli ospiti, i temi, le visioni e gli ascolti saranno così un rimescolamento continuo di prospettiva, di percezione. “AUSTRIA! da Auchentaller a oggi”, vuole offrire delle situazioni di incontro, per parlare di un paese che ha nelle sue dinamiche vive sensibilità ed espressioni.

“AUSTRIA! da Auchentaller a oggi” si aprirà dunque martedì 13 agosto, alle 21 nel giardino di Palazzo Attems Petzenstein, con una serata omaggio a “Peter Handke scrittore viaggiatore”, curata da Hans Kitzmuller, uno scrittore che di Handke è traduttore, editore e biografo. L’evento inaugurale della rassegna è legato alla profonda natura di questo artista, così contradditoria e sfuggente, pur essendo Handke un autore che non si è mai risparmiato, né ha mai mancato di far sentire la sua voce, sempre fuori da ogni convenienza e convenzionalità. Nel corso della serata alcuni racconti brevi di Handke saranno letti da Pierluigi Pintar. Si prosegue, mercoledì 20 agosto, con una serata intorno ad “Hans Raimund, un poeta da Vienna a Duino. E ritorno”. Raimund è certamente una delle più autorevoli voci poetiche di tutta l’Austria; e con i numerosi anni vissuti a Duino impersona, attraverso la propria esperienza, il tema del viaggio, dello spostamento, della frontiera. Così come la sua poesia, sempre in movimento fra significato ed evocazione. Il violoncellista Andrea Cernecca accompagnerà questa dedica alla scoperta dei versi di Raimund.

Vanja Mervic, uno dei più interessanti artisti sloveni contemporanei, negli ultimi tempi dedito alla vide-art, è il motore del terzo incontro, mercoledì 27 agosto: per Interlinea Zero il suo sguardo arricchirà la necessità della rassegna di creare anche delle nuove e possibili percezioni. L’Austria può anche essere un luogo da ricreare, da scardinare, da mettere in corto circuito. A rendere la proiezione del suo video ancora più avventurosa ci saranno le improvvisazioni dal vivo di Paolo Pascolo (sax/flauto) e Giorgio Pacorig (piano fender rhodes/sintetizzatori).

La dedica di Interlinea Zero 2008 ad Auchentaller sprigionerà le sue note più vive nell’omaggio alla moglie del grande ‘secessionista’ viennese, Emma; a Palazzo Attems Petzenstein sarà rievocata, con il suo tempo e con i suoi profumi, in un breve testo di Biagio Marin, tradotto in lettura scenica dall’associazione Grado Teatro, proposto per il quarto appuntamento della rassegna, mercoledì 3 settembre.

Infine, mercoledì 10 settembre un evento cinematografico, nel segno di Micheal Haneke, il grande regista austriaco, senz’altro uno dei registi più radicali nel suo fare cinema. Mai compromissorio, il suo occhio e la sua sensibilità hanno sempre scavato nelle consuetudini della nostra società, austriaca e non, arrivando sempre al midollo di ogni aspetto scrutato. Il film Funny games, del 1997 - poi riletto dallo stesso regista nella produzione interpretata da Naomi Watts e Tim Roth, nelle sale proprio in queste settimane - ne è una prova meravigliosa: una pellicola irrinunciabile per chi chiede al cinema di indagare la verità, in proiezione a suggello di questa seconda edizione di Interlinea Zero.

InterlineaZero - edizione 2008: “AUSTRIA! Da Auchentaller a oggi”. Pagine di viaggio, scrittura, immagini, musica. Per un paese senza mare. In collaborazione con Associazione Culturale Equilibri di Gorizia.
Per ulteriori informazioni: tel. 0481-547541.547499; fax 0481.531798; musei@provincia.gorizia.it; www.provincia.gorizia.it.

Di seguito il programma della manifestazione:

Mercoledì 13 agosto - dedica
Peter Handke scrittore viaggiatore
Sentieri di racconti e natura
Doberdò del lago, Brazzano, Pirano, il Carso…
a cura di Hans Kitzmuller
letture di Pierluigi Pintar
Avvicinarsi al mondo di Handke, camminatore della parola; autore controverso, autore romantico.

Mercoledì 20 agosto - incontro
Hans Raimund fare luogo all’inatteso
Un poeta da Vienna a Duino. E ritorno.
Luci, pescatori, caprioli e altre epifanie.
con Andrea Cernecca, violoncello
La poesia come esperienza di sé e del mondo. Raimund trova le parole nel vertice del cuore.

Mercoledì 27 agosto - proiezione video
“Austrian Überraschung Vergissmeinicht” di Vanja Mervic (Slovenia, 2008, 40 min)
Un progetto in esclusiva per InterlineaZero 2008.
Una vertigine di immagini, una serenata improvvisata di musica.
commento sonoro dal vivo
Paolo Pascolo, sax/flauto; Giorgio Pacorig, piano fender rhodes/sintetizzatori

Mercoledì 3 settembre - lettura scenica
“Il fortino della Signora Emma” di Biagio Marin
Un breve testo, il ricordo di una donna.
Grado con i suoi venti, il mare, le vele, la vita.
A cura di Associazione Grado Teatro
Emma, moglie di Josef Maria Auchentaller, viennese che sull’Adriatico ha trovato il suo destino.

> Mercoledì 10 settembre - proiezione film
“Funny games” di Michael Haneke (Austria 1997, 105 minuti)
Un film teso, senza compromessi. Livido che illumina.
Un grande regista, un film necessario.
presentazione di Sandro Scandolara
Lo sguardo di Haneke è sempre tagliente, attento a catturare ogni piega dell’animo umano. Il nostro tempo.

Leggi le Ultime Notizie >>>