Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 25 Novembre 2016

Bookmark and Share

Sigillo d’Argento della Provincia di Trieste al Fondo Ambiente Italiano Friuli Venezia Giulia

Foto Ufficio Stampa Provincia di Trieste

Trieste (TS) - La Presidente Maria Teresa Bassa Poropat ha conferito oggi il Sigillo d’Argento dell’Ente al Fondo Ambiente Italiano Friuli Venezia Giulia, Delegazione di Trieste, “un riconoscimento dovuto – ha detto - per le tante e importanti iniziative realizzate e che con piacere mi accingo a consegnare in occasione di due importati anniversari: i trent’anni dalla costituzione della delegazione triestina e i dieci anni delle Mattinate per la Scuole. Un tempo lungo che ha rafforzato l’impegno nel promuovere la storia e la cultura di quest’area, moltiplicando i progetti offerti alla collettività e alimentando la sensibilità di tutti verso un patrimonio che è ricchezza comune”.

La Presidente ha quindi ricordato le iniziative sviluppate dall’amministrazione provinciale assieme al FAI, come il progetto “Apprendisti Ciceroni”, nato a Trieste e divenuto poi regionale, grazie al supporto dell’Unione delle Province del Friuli Venezia Giulia e nazionale. “Dal 2006 ad oggi – ha detto Bassa Poropat - i giovani studenti delle scuole superiori hanno potuto apprezzare lo sviluppo di Trieste, potendo illustrare, da veri competenti protagonisti, le ragioni storiche e sociali del moltiplicarsi di edifici importanti, dell’ampliarsi del Porto, dell’incremento delle infrastrutture, dell’implementazione demografica, dell’accrescere di luoghi di servizio per la comunità. Una lettura storica cui si è sempre aggiunta quella artistica e architettonica”.

A ricevere il Sigillo è stata la Presidente del FAI FVG, Tiziana Sandrinelli, accompagnata dal capo delegazione FAI di Trieste Mariella Marchi e la vice capo delegazione Mirella Pipani. Presente Etta Carignani, storica promotrice del sodalizio e il Direttore della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia, Corrado Azzolini.

Queste le motivazioni legate alla consegna del Sigillo:
- per l’azione propositiva svolta nel valorizzare la storia e la cultura del territorio, promuovendo progetti di ampio respiro destinati a coinvolgere l'intera cittadinanza, dagli studenti della scuole agli adulti, portando anche alla ribalta nazionale i luoghi più rappresentativi di Trieste e della sua provincia con iniziative come le Giornate FAI di Primavera e la FAIMARATHON;
- per il progetto “Apprendisti Ciceroni” nato a Trieste e divenuto poi uno degli appuntamenti del FAI su scala nazionale, occasione per coinvolgere da protagonisti, i giovani delle scuole superiori nella valorizzazione e promozione dei beni culturali e per aver sempre più sviluppato anche il “FAI Giovani”, composto da ragazzi di età compresa tra i 18 e i 35 anni ;
- per la capacità di coinvolgere enti, università, altre associazioni, studiosi, in iniziative di promozione della tutela dei beni e loro valorizzazione;
- per la realizzazione di importanti campagne di sensibilizzazione rivolte all'intera cittadinanza come “I luoghi del cuore”;


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Provincia di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>