Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 21 Novembre 2016

Bookmark and Share

Sguardi tra cinema e storia: focus sulla guerra civile spagnola al Magazzino delle Idee

Magazzino delle Idee

Trieste (TS) - Nel 2016 ricorre l'80° anniversario dell'inizio della Guerra di Spagna: sanguinoso preambolo dell’imminente conflitto mondiale, fu teatro del primo scontro militare su larga scala tra il fascismo e l’antifascismo, forgiando per questo mitologie e immaginari di lunghissima durata.

Alpe Adria Cinema, l'Associazione Casa del Cinema di Trieste, La Cappella Underground e l’Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione (IRSML FVG) intendono proporre martedì 22, giovedì 24 e sabato 26 novembre presso il Magazzino delle Idee di Corso Cavour 2 a Trieste un momento di riflessione su tale evento attraverso una rassegna cinematografica in tre puntate. Inoltre, nelle giornate della rassegna sarà possibile, dalle ore 17 alle ore 20, visitare la mostra “Catalogna bombardata”, realizzata dal Memorial Democra?tic della Generalitat de Catalunya.

Il primo appuntamento con la rassegna cinematografica è martedì 22 novembre alle ore 17.30 presso il Magazzino delle Idee, con ingresso gratuito; l'evento si aprirà con una breve introduzione di Patrick Karlsen (IRSML) e successivamente verrà proiettato in versione originale con sottotitoli in italiano il film "Terra e libertà" ("Land and freedom", 1995) del regista inglese Ken Loach.
Ambientato durante la guerra civile spagnola, “Terra e libertà” segue le vicende di una piccola formazione partigiana e la storia d'amore che lega il protagonista, giovane volontario inglese, ad una resistente spagnola. Il film, ispirato a “Omaggio alla Catalogna” di George Orwell e apprezzatissimo dalla critica, fu presentato in concorso al 48º Festival di Cannes, dove vinse il premio FIPRESCI e il Premio della Giuria Ecumenica.

Giovedì 24 novembre alle ore 17.30, sempre presso il Magazzino delle Idee di Corso Cavour 2 a Trieste con ingresso gratuito il secondo appuntamento sarà, dopo una breve introduzione a cura di Patrick Karlsen (IRSML), la proiezione del film “Terra di Spagna” (“The
Spanish Earth”, 1937) di Joris Ivens.
Joris Ivens è stato uno dei più grandi documentaristi del Ventesimo Secolo. La guerra di Spagna qui è vista dalla prospettiva degli abitanti del piccolo paese di Fuentidueña: le scene di vita contadina si alternano a quelle della guerra, ai discorsi del comandante Carlos e della pasionaria Dolores Ibarruri, ai bombardamenti aerei, ai combattimenti di Valencia e di Madrid dove i fascisti sono asserragliati nelle università. Appassionato e dichiaratamente militante, il film è costruito sulla contrapposizione tra guerra e lavoro da una parte e città e campagna dall’altra, e fu realizzato con la collaborazione di John Dos Passos e accompagnato da un testo off scritto da Ernest Hemingway, il quale alternò la voce narrante con Orson Welles.

Sabato 26 novembre alle ore 17.00, sempre presso il Magazzino delle Idee di Corso Cavour 2 a Trieste con ingresso gratuito ultimo appuntamento: dopo la proiezione del film “Lo spirito dell'alveare” (“El espiritu de la colmena”, 1973) di Victor Erice. Seguirà un incontro con Patrick Karlsen (IRSML) e il prof. Claudio Venza.
Debutto folgorante di uno dei maestri della modernità dalla produzione rarefatta, Victor Erice, “Lo spirito dell'alveare” è giustamente considerato uno dei migliori esempi di cinema che la Spagna abbia mai prodotto. Fu presentato in anteprima alla Semaine de la Critique a Cannes nel 1974. Negli anni quaranta, nei primi anni del franchismo, in uno sperduto paesino della Spagna, a guerra civile finita, due sorelle guardano un film proiettato in paese: Il Dottor Frankenstein. Ana, la sorella più piccola, rimane molto impressionata dalla proiezione, fino a credere che il mostro esista davvero. L’allegoria dell’alveare, il mito di Frankestein e il mondo dell’infanzia in un esordio da cui molti altri cineasti in seguito attinsero a piene mani.

Leggi le Ultime Notizie >>>