Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 03 Marzo 2016

Bookmark and Share

Arriva a Cinemazero “Urge”, film tratto dal successo teatrale di Alessandro Bergonzoni

"Urge" - A. Bergonzoni

Pordenone (PN) - Giovedì 3 marzo alle 21.00 arriva a Cinemazero il film tratto dall’omonimo successo teatrale di Alessandro Bergonzoni, “Urge”, una sorta di ripresa del monologo con cui l'attore-autore bolognese si scaglia, artisticamente e civilmente, contro le vacuità e le metastasi culturali della società di massa. Realizzato con cinque cineprese in alta definizione, che restituiscono punti di vista inediti, “Urge” il film diventa altro e va oltre lo spettacolo teatrale.

"Ci siamo accorti strada facendo - dice il regista Riccardo Rodolfi (suo stico collaboratore da oltre trent’anni) - che Urge mutava sotto le inquadrature delle camere, si trasformava nell'uso dei primi piani stretti, nelle sfumature attoriali viste da punti di vista impossibili in teatro". Attraverso un attento lavoro di regia ne è nata un'opera unica nel percorso artistico di Bergonzoni: "Abbiamo girato uno spettacolo, senza capovolgerlo - osserva l'artista - Ma niente è per caso. È un po' che il cinema mi scalpita addosso. Fino ad ora le mie partecipazioni sul grande schermo sono state più effimere".

Lo spettacolo, che in tre anni ha visto 280 repliche teatrali in tutta Italia, anche in Svizzera, Germania e Spagna, è un urlo contro il piccolo, l'innocuo, il semplice non-so: urge grandezza non mania di grandezza, urge fantasia. Attraverso un profondo lavoro sulla voce e sul pensiero, sulla scrittura e sul corpo, Bergonzoni fa viaggiare attraverso i suoi temi più cari - l'altro, l'oltre, il rimbalzo della norma, il gioco di specchi - e incita a fare voto di "vastità". Ma cosa è la "vastità"? Questa è la domanda che Bergonzoni pone allo spettatore, la cui risposta si trova nell'aprirsi all'incommensurabile, all'invisibile, all'incredibile, all'onirico, per uscire da abitudini mentali indotte dalla selva di discorsi in cui tutti ci troviamo immersi.

?
INFO/FONTE: Cinemazero Ufficio Stampa

Leggi le Ultime Notizie >>>