Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 19 Dicembre 2015

Bookmark and Share

"Adotta una Pinacoteca": accordo tra Civici Musei di Trieste, Orti di Venezia e Coop Nordest

Civico Museo Sartorio

Trieste (TS) - Civici Musei di Trieste, Gli Orti di Venezia e Coop Consumatori Nordest hanno concluso un accordo di partnership esclusiva che consentirà, attraverso la vendita delle insalate a marchio “Gli Orti di Venezia”, di restaurare e recuperare alcune opere d'arte nel Civico Museo Sartorio, a Trieste: si tratta di opere dalla quadreria dei civici musei di storia ed arte, ricca di più di quattrocento dipinti, ospitata nella dimora dell’importante famiglia Sartorio donata al Comune nella prima metà del secolo XX.

La piccola azienda del veneziano di Paolo Tamai si è assunta l’impegno a garantire la copertura con la città attraverso la vendita delle insalate a marchio “Gli orti di Venezia per Trieste”. Coop Consumatori Nordest sosterrà l’iniziativa con la distribuzione del prodotto che da martedì 22 dicembre sarà in tutti gli 11 punti vendita Coop della città.
Grazie a questa collaborazione, le insalate, a Trieste, diventano “Gli Orti di Venezia per Trieste”. L’azienda “Gli Orti di Venezia” abbina da anni, infatti, al prodotto sano e naturale della terra il sostegno a progetti culturali e di restauro. Vista la forte motivazione personale dell’imprenditore che verrà sostenuto solo dai cittadini che sceglieranno di comprare le insalate “Gli Orti di Venezia per Trieste”, il progetto si chiamerà “Adotta una pinacoteca”.
Ulteriori dettagli del progetto, che proseguirà per tutto il 2016, verranno presentati ufficialmente dai partner con l’inizio del nuovo anno.

“Questa partnership – ha dichiarato Paolo Tassinari, assessore alla Cultura del Comune di Trieste - crea un ponte ideale tra due terre che la storia ha sempre legato, ma anche tra due realtà, pubblico e privato, la cui collaborazione può creare nuove opportunità, in particolare in campo culturale”.

“E’ per me un onore intraprendere questo percorso di collaborazione con i Civici Musei di Trieste– dichiara Paolo Tamai, fondatore de “Gli Orti di Venezia”- Ho sempre apprezzato la peculiarità di Trieste di essere crocevia di culture. Quando ho conosciuto la realtà dei Civici Musei di Trieste ho compreso l'importante valore artistico delle opere custodite nel Civico Museo Sartorio e ho ritenuto doveroso, da imprenditore appassionato assumermi questo impegno con la città. Per qualcuno sarò un po’ matto, forse è vero, ma sono l’amore per la cultura e il senso di appartenenza al mio paese che mi fanno accettare sfide di questo tipo”.

“La funzione sociale e di sostegno delle comunità tipica della nostra cooperativa e che esercitiamo largamente nei territori dove siamo presenti, si sposa bene con questa bella e innovativa iniziativa che ci vede a fianco di Comune di Trieste e de Gli Orti di Venezia. – commenta Diego Ghersi, responsabile Area Divisione Supermercati Coop Consumatori Nordest - Diamo così la possibilità ai nostri soci di prendersi attivamente cura di un pezzo di patrimonio artistico della città”.

GLI ORTI DI VENEZIA
“Gli Orti di Venezia” nascono dalla scelta dell’imprenditore Paolo Tamai, sostenuto dalla moglie Marina, di dare vita ad un marchio proprio che identifichi profondamente la visione famigliare. La Mission di Paolo Tamai è quella conservare e promuovere la tradizione del territorio, dall’amore per il prodotto agricolo salubre, fino alla tradizione legata alla storia culturale. Comincia dalla propria città e dal 2010 ha già finanziato 3 restauri e vari progetti culturali per la città di Venezia destinando una parte dei ricavi ottenuti dalla vendita di insalate.
Per ulteriori informazioni www.gliortidivenezia.it.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>