Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 12 Dicembre 2015

Bookmark and Share

"La danza come linguaggio": conferenza interattiva con Marta Bevilacqua

Marta Bevilacqua

Trieste (TS) - La tredicesima edizione del Danceproject Festival prende l'avvio lunedì 14 dicembre alle ore 19.00, presso la sede dell'ACTIS a Trieste in via Corti 3/A, con un appuntamento sul linguaggio della danza a cura della danzatrice e coreografa Marta Bevilacqua della compagnia Arearea di Udine.

Questo appuntamento vuole essere il primo di una serie di incontri dove i partecipanti possono dialogare con l'artista, ascoltare la sua interpretazione relativa al linguaggio della danza, vedere dei filmati, condividere impressioni, domande e riflessioni.

"La danza come linguaggio" sarà il tema di questo primo appuntamento che vedrà come protagonista Marta Bevilacqua, danzatrice e coreografa della Compagnia Arearea, allieva di Carolyn Carlson, ha vinto numerosi premi internazionali, e dal 2002 insegna stabilmente danza contemporanea presso la Civica Accademia d’arte Drammatica Nico Pepe di Udine.

La danza appare, a una prima considerazione, inscritta nell’ambito delle manifestazioni umane svincolate dal dominio della lingua, libera di esprimere i propri contenuti senza doversi servire delle regole del linguaggio ordinario: un particolare modo di comunicare, magari ambiguo ed oscuro, e tuttavia capace di svegliare dimensioni che non appartengono strettamente alla natura del linguaggio verbale.

Se però non possiamo prescindere mai dalla intenzione comunicativa, e se la danza, come qualsiasi produzione umana, è da considerarsi in vista di un fine comunicativo, allora anch’essa non può non prevedere l’uso di un linguaggio condiviso.Infatti ogni segno acquisisce un senso determinato se incluso in un contesto semiotico comune, una scrittura condivisa e costruita attraverso una pratica sociale.

La “debolezza” del linguaggio della danza emerge quando ci si accorge che le sue espressioni non amano la catalogazione e non sottostanno alle regole della logica, quando ci di accorge che i suoi segni coinvolgono più intelligenze: musicale, spaziale, motoria…
Da qui la domanda: la danza significa qualcosa, vuol dire qualcosa? Qual è il suo linguaggio?

Prenotazione gradita, i posti sono limitati.

Per informazioni:
tel +39 040 3480225
info@actistrieste.org
www.actistrieste.org

Leggi le Ultime Notizie >>>