Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 13 Novembre 2015

Nuova iniziativa al Teatro Stabile FVG: il regista introduce agli spettacoli di produzione

"Rosso Venerdì" di Roberto Cavosi

Trieste (TS) - Al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia si sperimenta un’iniziativa nuova: i “dialoghi creativi”. Nelle serate di martedì 17 e mercoledì 18 novembre, le repliche di "Rosso Venerdì" di Roberto Cavosi, saranno precedute da una breve conversazione del regista Igor Pison che aiuterà a comprendere alcune chiavi di lettura della messa in scena e dunque ad apprezzare appieno lo spettacolo.

Si tratta di una attività di avvicinamento ai linguaggi della scena, che è d’uso in molti teatri europei ed in particolare in quelli tedeschi, e che il Teatro Stabile prova a fare propria a partire dalla Stagione in corso, nell’intento di offrire agli spettatori sempre maggiori opportunità di lettura, arricchimento e di comprensione.
Se l’iniziativa incontrerà il favore del pubblico verrà ripetuta in occasione di altri spettacoli di produzione: con l’istituzione della Compagnia Stabile e l’incremento degli spettacoli creati e presentati in sede durante la Stagione, infatti, ci sarà l’occasione di incontrare altri registi disponibili ad illustrare i “segreti” del loro lavoro.

L’introduzione di Igor Pison a "Rosso Venerdì" anticiperà la recita di martedì 17 novembre (che inizia alle 19.30) e quella di mercoledì 18 novembre (con inizio alle 21): si raccomanda il pubblico delle due repliche, che fosse interessato all’ascolto di trovarsi all’ingresso del teatro con almeno 15 minuti d’anticipo rispetto all’orario d’inizio dello spettacolo.

"Rosso Venerdì" che Roberto Cavosi ha scritto come un “monologo a più voci”, in cui le vicende di otto personaggi si intrecciano sullo sfondo comune e toccante di una moderna Passione ha debuttato con molto successo lo scorso 3 novembre e replicherà fino a domenica 22. Ne sono protagonisti gli otto interpreti della Compagnia Stabile, affiatatissimi e guidati da Igor Pison in una costruzione registica sapiente e fantasiosa, ricca di musiche e di momenti emozionanti.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

Leggi le Ultime Notizie >>>