Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 25 Ottobre 2015

Bookmark and Share

In anteprima assoluta a Gorizia il documentario "Doberdò - Diario di un ribelle" di Martin Turk

Gorizia (GO) - Martedì 27 ottobre alle 20.30, al Palazzo del cinema – Hisa filma, verrà proiettato in anteprima assoluta a Gorizia il film di Martin Turk "Doberdò - Diario di un ribelle".

"Doberdò" (in originale Doberdob) è nella letteratura slovena un romanzo sulla prima guerra mondiale. La docufiction "Doberdob – Roman upornika" (Doberdò – Diario di un ribelle) riunisce invece in un ritratto comune il romanzo che porta il nome del paese del Carso goriziano e la storia travagliata del suo autore Prezihov Voranc (all'anagrafe Lovro Kuhar), dirigente della seconda internazionale comunista e autore di spicco del cosiddetto realismo sociale in Slovenia. Il film è una coproduzione Bela Film con RTV Slovenija e i Programmi in lingua slovena della Sede Regionale RAI per il FVG.

La serata in anteprima assoluta sarà ad entrata gratuita e il film sarà provvisto di sottotitoli in italiano. Interverranno il regista Martin Turk, la produttrice Ida Weiss, il direttore della fotografia Radovan Cok e Martina Repinc, responsabile dei programmi in lingua slovena della RAI di Trieste.

Il regista Martin Turk dichiara che «per gli sloveni in Italia il romanzo di Prezihov Voranc ha un significato particolare a causa del loro legame con l'altipiano del Carso. Durante la preparazione del documentario ho scoperto con viva sorpresa -continua Turk - che il romanzo di Voranc è fra quelli meno letti ed apprezzati. Anche l'importante biografia dell'autore è pressoché sconosciuta, nonostante si tratti di una vicenda che sembra scritta per il cinema».

Martin Turk, nato nel 1978 a Trieste, ha compiuto gli studi di regia presso l'accademia AGRFT di Ljubljana. Nel 2003, ancora studente, ha ricevuto la massima onorificenza per gli studenti universitari, il Premio Prešeren. Il suo cortometraggio di laurea, Izlet (La gita, 2003) è stato pluripremiato ai festival internazionali. Il suo vero debutto nel cortometraggio, Rezina zivljenja (Una fetta di vita, 2006) è risultato il miglior corto sloveno al Festival del cinema sloveno di Portorose. Con Vsakdan ni vsak dan (Non ogni giorno è una giornata qualunque, 2008) è stato selezionato per la Quinzaine des realizateurs del festival di Cannes. Nel 2012 ha diretto il suo primo lungometraggio, Nahrani me z besedami (Nutrimi di parole).

"Doberdò – diario di un ribelle" è l'introduzione a una serie di serate di cinema sloveno che verranno realizzate nel mese di novembre e dicembre a Gorizia, nell'ambito del festival monografico "Premio Darko Bratina. Omaggio a una visione".

Ulteriori informazioni sul film sul sito: www.doberdob-film.si.


INFO/FONTE:
Kinoatelje
info@kinoatelje.it
tel: 0039 0481 33580

Leggi le Ultime Notizie >>>