Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 20 Ottobre 2015

Bookmark and Share

Venerdì 23 ottobre al Sartorio si presentano i Codici Danteschi trascritti a Isola nel XIV secolo

Civico Museo Sartorio

Trieste (TS) - La Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana, in collaborazione con la Biblioteca Civica “A. Hortis” di Trieste, che possiede tra gli altri documenti anche gli Statuti della cittadina istriana del 1360, presenta - venerdì 23 ottobre alle ore 16.30, alla Sala Costantinides del Civico Museo Sartorio (Largo Papa Giovanni XXXIII) - le riproduzioni anastatiche dei due Codici Danteschi, trascritti a Isola nel XIV secolo (1390-1395) dal cancelliere tropeano Petrus Campenni, notaio e cancelliere municipale giunto ad Isola da Tropea (Calabria), con il commento di Benvenuto da Imola e recentemente pubblicati con la collaborazione del Comune di Isola e il Centro di Ricerche Scientifiche dell'Università di Capodistria.

Il primo codice fu scritto tra il 1398 e il 1400 tra Isola d'Istria e Portobuffolè e riportava nell'explicit il nome dell'autore, mentre il secondo era stato erroneamente attribuito ad un tale Pietro de Pilis, ma inseguito si è potuto stabilire che anche questo era opera di Petrus Campenni.

I Codici originali, di cui si erano perse le tracce fino al 1870, sono conservati rispettivamente presso la Biblioteca Marciana di Venezia e presso la Biblioteca Nazionale Francese di Parigi che hanno acconsentito la pubblicazione.

La presentazione sarà curata da Tilen Glavina (Università del Litorale, Centro di ricerche scientifiche) e Silvano Sau (Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Isola).


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>