Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 25 Settembre 2015

Bookmark and Share

Trieste Next 2015: i vincitori del concorso fotografico "Arte o Scienza? Immagini dalla ricerca"

Primo premio alla foto di Simone Dal Zilio, "La micro anima gemella"

Trieste (TS) - A Trieste Next 2015, Salone Europeo della Ricerca Scientifica, premiati i vincitori del concorso fotografico "Arte o Scienza? Immagini dalla ricerca". Giunto alla sua sesta edizione, il concorso, promosso da Science Centre Immaginario Scientifico e Università degli Studi di Trieste, mira a far emergere il talento fotografico di studenti e ricercatori e a valorizzare le immagini realizzate nell'ambito della ricerca.

A vincere il primo premio Simone Dal Zilio dell’Istituto Officina dei Materiali - CNR in AREA Science Park, con "La micro anima gemella", immagine premiata “per la tenera poesia e l'avveniristico esotismo del soggetto” e rappresenta una micrografia al microscopio elettronico a scansione, che ritrae grappoli di nanotubi di carbonio tutti disposti regolarmente tranne due, che si avvicinano creando “una curiosa dissimmetria”. Oltre al riconoscimento del primo premio, a Dal Zilio spetta anche un premio in denaro di 500 euro.

Al secondo posto Attilio Marino studente di PhD al Center for Micro-BioRobotics dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, con la foto “Canestro e doppio canestro!” che ritrae un tessuto osseo in provetta.

Al terzo posto Rosa Mancinelli ricercatrice all'Università di Chieti-Pescara con l'immagine Metropolis, di quella che sembra una veduta metropolitana tratta da Blade Runne ritrae in realtà sequenze di DNA sano e malato, ottenute tramite la fluorescenza rilevata con uno scanner.

I 30 migliori scatti fotografici selezionati per questa edizione sono in mostra nella Sala Veruda di Palazzo Costanzi.

La giuria formata da Piero Paolo Battaglini dell'Università di Trieste, Maurizio Lorber storico dell’arte, Serena Mizzan e Aura Bernardi, direttore e vSecondo posto alla foto di Attilio Marino, “Canestro e doppio canestro!”icedirettore dell’Immaginario Scientifico, ha selezionato 163 opere in concorso e 51 partecipanti, di cui 27 uomini e 24 donne, un’edizione che ha battuto ogni record di adesione, a conferma di un interesse comune di esplorare e valorizzare le contaminazioni tra categorie del pensiero umano solo apparentemente distanti come la scienza, l’arte, la razionalità e la fantasia.

Leggi le Ultime Notizie >>>