Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 25 Settembre 2015

Bookmark and Share

A Casa Zanussi ripartono i corsi dell’Università della Terza Età

Università della Terza Età Pordenone - logo

Pordenone (PN) - Sarà un anno accademico speciale quello che inaugura lunedì 28 settembre, ore 15.30 Auditorium Centro Culturale Casa Zanussi Pordenone, i corsi dell’Università della Terza Età. Un anno di festeggiamenti in occasione dei cinquant’anni della Casa dello Studente, con la prolusione di apertura affidata a don Luciano Padovese, cofondatore e direttore di Casa Zanussi. Ad aprire quindi il 34^ anno accademico, saranno le parole del fondatore della casa propiziata da Lino Zanussi, un progetto nato cinquant’anni fa, un sogno che si avverava con la creazione di un Centro - racconta don Padovese - «aperto a tutti gli aspetti della cultura, concepita come formazione permanente; il superamento di certe visioni elitarie circa la frequentazione dell’arte; il focus di tutto centrato sull’idea di dialogo aperto e di bellezza. Arte e bellezza, per un ambiente che doveva distinguersi dai soliti spazi giovanili, un po’ sempre sporchi e disordinati. E così curai, fin dagli inizi, assieme a corresponsabili e collaboratori, pulizia e ordine in tutti gli ambienti, benché fossero molte centinaia i frequentatori quotidiani della Casa, e cominciai a collocare qualche quadro. Si trattava di dar vita anche a una Galleria d’arte – e ne avevamo individuato la prima collocazione in una sala molto luminosa dell’edificio ancora incompleto e senza arredi – per delle esposizioni che avrebbero dovuto essere caratterizzate dalla qualità. Avremmo operato in provincia e dalla provincia, ma non in maniera provinciale».

Le lezioni inizieranno martedì 29 settembre con un ricco programma che spazierà dall’archeologia alla storia, l’etica e la filosofia, le scienze religiose, l’economia, la medicina, l’arte e la musica.

Per informazioni telefonare al numero 0434 365387 o parlare con i volontari da lunedì a venerdì, ore 16.00-18.00 (info: tel 0434/365387, ute@centroculturapordenone.it, www.centroculturapordenone.it/ute).

È difficile fare una scelta nell’illustrare i trentatre corsi che si possono seguire all’UTE Pordenone. Ce n’è per tutti i gusti: per chi ama la storia c’è ad esempio un corso sulla figura della donna nel Medioevo, un approfondimento sulla storia di Pordenone attraverso i palazzi e le famiglie che li abitarono nella Contrada Maggiore, la possibilità di conoscere come si fa una ricerca genealogica nell’Archivio storico comunale, alcune testimonianze scritte sulla Grande Guerra, la possibilità di comprendere le radici degli attuali conflitti ad opera dell’Isis nel Medio Oriente. Per chi s’interessa di archeologia c’è la possibilità di conoscere la storia dell’antica Puglia, terra che poi l’Ute visiterà nella primavera del 2016. Sempre molto apprezzati gli incontri di etica sociale con Don Padovese, quest’anno con il tema generale “Migliorare la propria vita”. Proposto anche un interessante percorso storico tra le chiese oggi perseguitate in Medio Oriente e una serie di incontri con rappresentanti di diverse comunità religiose presenti a Pordenone. Tutte queste proposte sono in collaborazione con Presenza e Cultura. Un altro itinerario, legato al viaggio in Irlanda che si svolgerà nel maggio 2016, prevede incontri suoi luoghi che si visiteranno, su alcuni autori della letteratura e del cinema di quel Paese. E sono ben trentacinque i Laboratori in programma: per chi vuole mettere in gioco la propria creatività ci sono i laboratori di calligrafia, cucito e taglio e cucito, disegno, pittura, pittura su vetro, miniatura medioevale, scrivere un memoir; per chi vuole approfondire l’argomento salute o psicologia ci sono le proposte sull’alimentazione, consapevolezza delle emozioni, l’essere nonni, strategie per affrontare le difficoltà, tecniche per migliorare la memoria. A grande richiesta quest’anno c’è un corso di informatica di base per i neofiti, con occasioni per conoscere come comunicare con Facebook, Twitter, Instagram o come fare acquisti on line per chi ha più dimestichezza con pc, tablet e smartphone vari.

Leggi le Ultime Notizie >>>