Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 27 Luglio 2015

Il Fus 2015 premia la qualità del progetto artistico della Contrada

Il cast di "Cancun"

Trieste (TS) - Sono usciti oggi in tarda mattinata i risultati delle assegnazioni del Fondo Unico per lo Spettacolo per le Imprese di produzione. Nonostante una contrazione (per altro attesa) dovuta alla ricollocazione della Contrada fra le Imprese di produzione Teatrale – contro la quale rimane in atto un ricorso al TAR del Lazio – lo Stabile privato triestino rientra nel primo sottoinsieme delle compagnie teatrali, con un punteggio sulla qualità artistica molto alto. Il progetto artistico della Contrada (secondo solo a quello del Teatro degli Incamminati) è stato valutato con 28 punti su 30.

Il contributo ministeriale per il 2015 sarà così di 332.672 euro. La penalizzazione economica che si viene a creare, vissuta anche dagli Enti locali come un ulteriore impoverimento dell’offerta culturale triestina – tradizionalmente più ricca di tante altre città –, sarà azzerata da un contributo straordinario. Le Amministrazioni locali, che fin dall’inizio hanno sostenuto la Contrada riconoscendone il ruolo e la funzione svolti sul territorio da quarant’anni, hanno infatti previsto di colmare la differenza, grazie in particolare all’intervento decisivo dell’Assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti.

In ogni caso, prima ancora di conoscere i risultati del MiBACT, La Contrada aveva confermato interamente il progetto artistico in corso, portando al debutto due nuove produzioni ("Zoran e il cane di porcellana", coprodotto con il Dramma Italiano di Fiume, e "Cancun", che debutterà in agosto al Festival di Borgio Verezzi), e completando la programmazione della Stagione 2015-16 del Teatro Bobbio, che contrariamente a qualche voce allarmistica, non è mai stata in pericolo.

Il cartellone 2015/16, ancora più ricco degli anni precedenti, sarà presentato al pubblico martedì 1° settembre.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa La Contrada

Leggi le Ultime Notizie >>>