Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 04 Marzo 2008

Bookmark and Share

Grande successo al Kinemax per il cortometraggio "Bulli si nasce"

l'attore Maurizio Zacchigna

Gorizia (GO) - La sala principale del Kinemax di Gorizia gremita di tanti bambini,
tanti adulti e tanti adolescenti per un totale di circa 500 persone:
questo clima, che di solito accompagna l'uscita dei cosiddetti
"panettoni natalizi", si è respirato ieri sera alla proiezione in
anteprima nazionale del cortometraggio "Bulli si nasce". La seconda
proiezione avverrà a Roma giovedì 6 marzo presso la Casa del Cinema di Villa Borghese.
Il video, prodotto da Galaxia Digital Video e Nuvola Film con la regia
di Massimo Cappelli e la sceneggiatura di Federica Pontremoli, è stato la prova che professionalità, idee valide, sensibilità e tanto amore per il proprio mestiere sapientemente mescolati sono fondamentali per un risultato di qualità.
Il cortometraggio utilizza l'ironia e il paradosso per parlare di un
problema serio, ma a volte un po' abusato. «Nell'affrontare il momento della scrittura - ha affermato il regista Massimo Cappelli-, Federica Pontremoli ed io abbiamo voluto ribaltare il problema: anche nella nostra storia c'è il classico caso del ragazzo alle prese con coetanei prevaricatori. Ma la nostra "vittima", da ex bullo, si dispera perché quelli che lo perseguitano non sono in grado di ottemperare come si deve alle più elementari regole del bullo perfetto e ripercorre i momenti fondamentali della sua vita fin prima della sua nascita, quando proprio lui era il prototipo del vero bullo. Il ribaltamento del punto di vista ci ha offerto lo spunto per raccontare in un'ottica inedita situazioni un po' logore».

Una scelta originale e non certo semplice quella di ribaltare il punto
di vista, ma senz'altro efficace considerato il folto numero di
persone che hanno voluto fermarsi alla seconda proiezione. «Mi rendo conto che il senso del nostro lavoro – ha aggiunto il regista – possa non risultare immediatamente comprensibile, soprattutto ad un pubblico di bambini. Ma "Bulli si nasce" non è un prodotto ad uso e consumo dei bambini che vano affiancati nella visione del filmato, cosa che peraltro andrebbe sempre fatta, affichè possano capire quale sia la giusta interpretazione da dare al corto».

"Bulli si nasce", girato lo scorso ottobre presso l'Istituto "Nostra
Signora" e in Corso Italia a Gorizia e nel reparto di Ostetricia e
Ginecologia dell'ospedale "San Polo" di Monfalcone, è interpretato da
Chiara Francini, al cinema lo scorso dicembre nel film di Leonardo
Pieraccioni "Una moglie bellissima", e Fabio Troiano, interprete della
nuova serie targata mediaset "RIS: delitti imperfetti". Accanto a loro
i due piccoli protagonisti Martina Lombardi, 11 anni, già interprete
de "L'amore Ritorna" di Sergio Rubini e Edoardo De Gennaro, 11 anni, interprete de "I Vicerè" di Roberto Faenza.

"Bulli si nasce", terza fase del progetto "Tre metri sopra… percorsi
di pace attraverso il cinema" avviato dalla Provincia di Gorizia già
nel mese di settembre 2006 ed affidato all'Associazione I.A.V.
Itinerari Arti Visive, si è proposto di aiutare i giovani a
riflettere, utilizzando le proprie risorse e partendo dalla propria
personale visione del mondo, su quanto sia complesso e multiforme il tema della violenza all'interno della scuola e dei rapporti
interpersonali.

Il progetto, promosso dall'Assessorato alle Politiche Giovanili della
Provincia di Gorizia con la collaborazione di Galaxia Digital Video e
Nuvola Film s.r.l., è stato realizzato con il sostegno del Ministero
per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Friuli Venezia
Giulia, della Fondazione Ca.Ri.Go., del Comune di Monfalcone, e con la collaborazione dell'Associazione Itinerari Arti Visive, del Crelp, del Centro Comunicazioni Multimediali, dell'Unione degli Studenti della provincia di Gorizia, della Consulta degli Studenti della provincia di Gorizia, del Comune di Gorizia e della Questura di Gorizia.

Alla successiva conferenza stampa sono intervenuti il presidente della Provincia Enrico Gherghetta, l'assessore regionale Roberto Antonaz, gli assessori provinciali Marco Marincic e Licia Morsolin, la
produttrice Antonella Perrucci, il regista Massimo Cappelli e uno
degli attori Maurizio Zacchigna.
«Sono orgoglioso che questo progetto sia stato realizzato a Gorizia e
sono ancora più orgoglioso che la Provincia ne sia stata l'ente
promotore – ha dichiarato il presidente Enrico Gherghetta –. Questo
piccolo video dalle grandi qualità e dal grande significato è la prova
che con professionalità e impegno tutto si può fare. Ora lo porteremo a Roma, ma lavoreremo sodo anche per portarlo in televisione».

Leggi le Ultime Notizie >>>