Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 18 Maggio 2015

Bookmark and Share

A Cinemazero e all'Ariston il documentario “Der Kreis – The Circle” di Stefan Haupt

I protagonisti di “Der Kreis – The Circle” di Stefan Haupt

Pordenone e Trieste (--) - Mercoledì 20 maggio alle 20.45 a Cinemazero – all’interno dei "Piccoli esercizi di resistenza civile" e in contemporanea a Trieste al Cinema Ariston (ore 20.30) – ci sarà il momento conclusivo di una serie di iniziative contro l’omofobia promosse in collaborazione con Arcigay Friuli Nuovi Passi: la proiezione del film Der Kreis - The Circle di Stefan Haupt, vincitore come Miglior Documentario del Teddy Award alla Berlinale 2014, all’OutFest Los Angeles 2014, e candidato agli Oscar 2015 come Miglior Film Straniero per la Svizzera. Un film sulla difesa della libertà d’amare, che grazie a un sapiente linguaggio cinematografico a metà strada tra realtà e finzione, racconta dal 1956 a oggi la storia di Ernst Ostertag e Röbi Rapp, i primi gay svizzeri a ufficializzare la propria unione. Il loro incontro nasce grazia alla rivista omossessuale Der Kreis (The Circle) e all'omonimo club gay aperto a Zurigo dagli anni '40. In Svizzera dove l'omosessualità è legale ma mal tollerata, “The Circle” diventa un luogo simbolo per la difesa del diritto d'amare in una Zurigo "macchiata" da costanti delitti omofobici. Una storia dimenticata, che rivive nella magnificenza della ricostruzione storica di Haupt, lasciando lo schermo libero per le emozionanti testimonianze di Ernst e Robi, i due protagonisti di questo movimento, ancora attivi culturalmente (e innamorati) oggi.

Durante la serata sarà possibile vedere inoltre gli spot che i ragazzi di alcune scuole a Pordenone, Udine e Trieste hanno realizzato aderendo al progetto didattico regionale coordinato da Arcigay, in collaborazione con Cinemazero (Pordenone), La Cappella Underground (Trieste) e Centro Espressioni Cinematografiche (Udine) e il video messaggio che il regista Ivan Cotroneo – in regione a girare il suo ultimo film “Un bacio”, incentrato sul problema del bullismo, in particolare di stampo omofobico – ha voluto registrare entusiasticamente quando è stato informato di queste numerose e qualificate iniziative, non potendo presenziare fisicamente per gli impegni di set. Tra le azioni messe in campo segnaliamo anche lo scaffale dedicato a tematiche LGBTI creato in collaborazione con Arcigay Friuli Nuovi Passi che da martedì 19 maggio gli utenti della Mediateca di Cinemazero potranno consultare, composto da un primo nucleo di circa cento titoli selezionati isolando e suddividendo i film nelle classi Omo/Bisessualità, Intersex e Transgender, così da fornire al pubblico uno strumento di conoscenza e approfondimento che si pone in dialogo diretto con quello esistente in Biblioteca Civica di Pordenone, intitolato ad Italo Corai e disponibile anche fuori Pordenone, grazie al sistema regionale delle Mediateche FVG.

INFO/FONTE: Cinemazero Ufficio Stampa

Leggi le Ultime Notizie >>>